Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:45 METEO:PORTOFERRAIO16°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 25 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Atleta iraniano di MMA prende a calci ragazza che non indossa il velo

Attualità sabato 17 ottobre 2015 ore 11:04

Scintille fra Campo e Porto Azzurro sul Buraccio

Il Comune di Porto Azzurro ha chiesto all'amministrazione campese le tasse arretrate sull'impianto del Buraccio, Campo non ci sta e chiama l'avvocato



CAMPO NELL'ELBA — Quasi 54mila euro di tasse arretrate sull'impianto del Buraccio. E' questo il motivo del contendere fra le due amministrazioni di Campo nell'Elba e Porto Azzurro che potrebbe finire a carte bollate. La questione riguarda i versamenti, per la quota di competenza, di Ici e Imu sull'impianto di smaltimento dei rifiuti di cui i due Comuni sono coproprietari.

Nello specifico si parla dell'Imposta Municipale Unica (IMU) degli anni 2012, 2013 e 2014 e dell'Imposta Comunale sugli Immobili (ICI) degli anni 2009, 2010 e 2011 che il Comune di Campo non avrebbe versato, secondo quanto reclamato dall'amministrazione longonese, per la sua quota parte, cioè un ottavo del totale. 

L'impianto del Buraccio sarebbe infatti di proprietà, per 6 ottavi, della società Esa ma i terreni sarebbero di proprietà comune fra le due amministrazioni: un ottavo di Campo e un ottavo di Porto Azzurro. La scoperta dell'inevaso sarebbe avvenuta durante le verifiche avvenute nel processo di compensazione fra Esa e Porto Azzurro per la ormai nota questione delle royalties. In quella sede sono emerse anche le criticità per le imposte non versate: Porto Azzurro non può chiedere tasse a sè stessa e quindi la sua quota parte è stata compresa nella trattativa con Esa ma restava fuori la quota campese.

Un debito che tuttavia Campo contesta al punto da affidarsi a un legale per dirimere la controversia. Con una delibera di giunta dello scorso 13 ottobre infatti l'amministrazione Lambardi affida l'incarico di tutela all'avvocato Sergio Trovato di Roma. La tesi campese poggia sulla convinzione che "pur essendo il Comune di Campo nell’Elba - si legge nella delibera - comproprietario insieme agli altri enti dell’area, il valore della stessa risulta assorbito completamente dagli immobili ivi presenti, per i quali non emerge chiaramente, dal punto di vista giuridico, la proprietà che parrebbe potesse essere posta in capo alla Società di gestione".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono sette le ragazze che hanno superato la prima preselezione del concorso che si è svolta a Porto Azzurro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità