Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PORTOFERRAIO17°19°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Cronaca domenica 16 febbraio 2014 ore 19:20

"Santa Lucia" vince il Palio

Un momento della gara

Il rione di La Pila vince la quarta edizione della manifestazione



MARINA DI CAMPO — Grande edizione, quella del quarto Palio Umoristico dei Somari di Campo nell'Elba, disputato nello scenario suggestivo della spiaggia campese.
Un circuito che si è popolato di migliaia di spettatori nel pomeriggio di oggi e ha visto la partecipazione dei rioni del Piano,San Piero, il Porto, Bonalaccia et Filetto, Macchioni, la Ginestra e Santa Lucia.
E proprio il rione Santa Lucia è quello che si è aggiudicato la vittoria dopo una corsa difficile e divertente che ha visto un'accesa competizione, fatta anche di colpi di scena con fantini disarcionati, somari alla corsa folle capaci di arrestarsi e pochi centimetri dell'arrivo decretando, magari, la vittoria degli sfidanti.
Un Palio, più al femminile del solito, visto che ben quattro dei somari in gara erano femmine, compreso la vincitrice: "Fainera", montata dal fantino Marco Rosi, detto Bilancino.

Al secondo posto I Macchioni, già vincitori dell'edizione precedente, con il fantino Gianni Beneforti, detto Cicino e la somarella "Camilla", al terzo La Ginestra, con il fantino Enrica detta Amò ed un'altra somarella Clementina. Quarto posto per San Piero e il fantino Martino. Il Porto si è aggiudicato il sesto posto con la femmina di somaro Mascherada e, in sella, Beppe Scorfanella. Al quinto e settimo posto la Bonalaccia, e il Piano.  


Un Palio fatto di competizione, goliardia e divertimento e che è stato reso ancor più bello ed entusiasmante grazie alla fantasia dei rioni che si sono esibiti, sin dalla mattina, con cori, sfilate in costume e cortei rievocativi che hanno permesso a tutti di fare un passo indietro nella storia.

Così d'un colpo gli spettatori sono stati catapultati nel rinascimento, con sontuosi abiti di broccato e oro, negli anni '50 con i marineretti e i primi turisti in Lambretta, ma anche in pieno '800 con la corte dell'Imperatore Napoleone Bonaparte, venuto  da lontano per l'occasione! Non sono mancati scolaretti di primi '900 e il "Bacco" con le sue botti e un lungo corteo aperto dalla musica ormai tradizionale, per le feste campesi, degli OttoniAnimati che hanno fatto festa ininterrottamente per tutta la giornata. 
Dolci caldi, piatti della tradizione locale, vini e cioccolata hanno fatto il resto. Ed il paese, ancora una volta, ha festeggiato. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il noto calciatore, già bomber della Roma e nella Nazionale italiana, riprenderà a giocare con la squadra elbana aderente alla Conifa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità