Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:00 METEO:PORTOFERRAIO15°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 26 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Un testimone dell'incidente di Satnam: «Abbiamo chiesto a Lovato di chiamare i soccorsi, ma lui diceva che era morto»
Un testimone dell'incidente di Satnam: «Abbiamo chiesto a Lovato di chiamare i soccorsi, ma lui diceva che era morto»

Cronaca martedì 05 aprile 2016 ore 12:45

Due elbani identificati per il furto al La Piazza

Sono stati identificati dai Carabinieri di Rio Marina gli autori del colpo al bar La Piazza: rinvenuti anche gli attrezzi da scasso



RIO MARINA — Sono stati identificati dai Carabinieri della Stazione di Rio Marina gli autori del furto notturno avvenuto la notte del 25 gennaio presso il bar “La Piazza” di Rio Elba e sono stati recuperati anche gli arnesi utilizzati in occasione dello scasso. 

Questo il primo esito delle complesse e delicate indagini condotte dai militari piaggesi che, sin da subito, hanno seguito le poche tracce e ottenuto importanti riscontri rinvenendo tra l’altro anche la macchinetta cambiamonete che era stata asportata in occasione del colpo notturno. 

Quella notte M.M. 23enne piaggese e B.M. 36enne non originario ma domiciliato a Rio Marina si erano introdotti, forzando la porta d’ingresso di un piccolo esercizio commerciale attiguo al bar, all’interno del luogo di ritrovo e, dopo aver tagliato una catena che la ancorava al muro, si erano impossessati di una macchinetta cambiamonete portandola via nonostante le dimensioni rendessero difficile tale operazione. 

L’apparato era stato successivamente abbandonato, dopo la forzatura del box contenente il denaro, in una zona boschiva a circa due km dal bar. Il bottino era stato di circa 2.500 euro in monete e banconote e gli arnesi utilizzati per lo scasso erano stati opportunamente occultati pronti, evidentemente, per altri colpi. 

I due uomini sono stati segnalati per concorso in furto aggravato e rischiano una condanna che può raggiungere i sei anni di reclusione.

Negli ultimi mesi sono stati diversi i colpi messi a segno ai danni di bar e locali che avevano all'interno slot machine, ultimo in ordine di tempo quello al bar Residence di Portoferraio nella notte di ieri. Le indagini dei militari cercheranno di capire se altri illeciti di questo tipo sono a attribuire ai due giovani fermati ieri.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La società del gruppo Moby che al momento svolge il servizio di continuità con le isole toscane ha messo in vendita parte dei traghetti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Monitor Traghetti

Monitor Traghetti

Attualità

Politica