QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 11°11° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 14 novembre 2019

Attualità venerdì 16 agosto 2019 ore 15:53

"La cardiologia deve essere potenziata"

Mario Mellini

Il dottor Mario Mellini, cardiologo in pensione, torna sul problema della necessità di potenziare la cardiologia dell'ospedale elbano



RIO — Il dottor Mario Mellini, interviene nuovamente sulla necessità di potenziare la cardiologia dell'ospedale elbano e auspica che i sindaci elbani si impegnino per ottenere maggiori risultati sui servizi della sanità.

Qui di seguito l'intervento completo.

"Devo rivolgermi di nuovo alla stampa sul tema della cardiologia elbana che a mio avviso ha un organico insufficiente, come ho detto altre volte. Sono spinto a fare di nuovo questa richiesta essenzialmente per una motivazione. Il fatto è che dopo aver scritto lettere ai primi cittadini dell'Isola D'Elba, dopo aver inviato vari comunicati stampa ed aver partecipato ad un convegno del sindacato dei pensionati della Cgil. 

Sempre su questa tematica, e non aver visto nessun progresso, adesso registro, finalmente, due positività in mezzo alla generale indifferenza circa le mie sollecitazioni. Intendo riferirmi all' aver parlato con il sindaco di Rio, avv. Marco Corsini e con quello di Portoferraio, dr. Angelo Zini, ed entrambi hanno convenuto sull'esigenza di un potenziamento della cardiologia all'ospedale di San Rocco. 

Nell'incontrare il sindaco Zini, qualche settimana fa, nel suo ufficio comunale, ho fatto presente che nel passato sono stato primario di cardiologia presso l'ospedale di Pietra Ligure e si trattavano, con la mia Utc, unita coronarica, circa 250 infartuati miocardici l'anno e applicavamo circa 200 pacemaker.

Ho ribadito quanto vado affermando da tempo e cioè che l'organico nel nostro ospedale è di certo insufficiente e non può rispondere alle esigenze di un'isola che è anche dedita al turismo, registrando in estate circa 300 mila presenze al mese. 

In altri ospedali della costa tirrenica, come a Piombino e a Cecina, ci sono sette cardiologi in ciascuno di quelle strutture. Ho fatto presente che porto avanti queste richieste di potenziamento degli organici nell'interesse di tutta la popolazione e degli ospiti. 

Il sindaco Zini tra l'altro sarà presto il presidente della conferenza dei sindaci dell'isola d'Elba, e quindi spero che vorrà discutere di quanto vado dicendo con i suoi colleghi. Ho ripetuto a lui il fatto noto che l'infarto è la prima causa di morte in Italia e al terzo posto ci sono i decessi a causa di aritmie ipocinetiche e in quest'ultima casistica si salvano vite, in molti casi, in 15 minuti applicando un pacemaker, ma nel nostro ospedale attualmente non c'è nessuno che è in grado di fare tale intervento.

I due cardiologi dell'organico attuale del nostro ospedale, pur essendo molto bravi e ben preparati per quanto riguarda la diagnostica e la terapia delle malattie del cuore,non sono in grado di coprire per 24 ore l'urgenza per un arresto cardiaco. Inoltre avendo una U.T.I.C. a Portoferraio ci potrebbe essere anche un risparmio delle spese ospedaliere con la riduzione del numero dei viaggi con l'elicottero. 

Con l'elisoccorso e la rete anti infarto si fa molto, ma talvolta i voli non sono possibili o si può arrivare in ritardo ad aiutare un infartuato. Zini ha convenuto con me sul bisogno di rinforzare gli organici della cardiologia e in particolare sulla necessità di avere in servizio medici in grado di applicare un pacemaker. Le medesime questioni le ho ripetute al sindaco Corsini che ha convenuto sul bisogno di potenziamento di cui dico. 

Spero che i due sindaci portino le mie reiterate richieste di potenziamento della cardiologia, in seno alla conferenza dei sindaci e che quindi un giorno, non lontano, possano migliorare nel nostro ospedale tali aspetti". 

Mario Mellini cardiologo



Tag

Venezia, le immagini aeree di Pellestrina invasa dall'acqua

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Attualità