Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:32 METEO:PORTOFERRAIO16°17°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 15 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Attacco a Israele, ministro Esteri iraniano: "Operazione limitata e per autodifesa"

Attualità domenica 31 marzo 2024 ore 10:05

Museo a cielo aperto per ricordare le miniere

Le installazioni saranno un modo per ripercorrere l'attività mineraria che faceva del paese di Rio Marina un centro molto popolato



RIO — Un museo a cielo aperto, per ricordare i tempi in cui Rio Marina era il paese più popolato dell’Elba grazie alle sue miniere. Strumenti di lavoro e di fatica che debbono essere ricordati, recuperati e resi imperituri in un percorso che attraversa il paese per ricordare l’isola d’Elba “terra di ferro e di sole” di cui Rio Marina era il fulcro, il cuore pulsante.

Martedì 2 Aprile alle 12,30 Rio Marina inaugura il suo museo a cielo aperto, con sette installazioni di attrezzi e parti meccaniche che sono state utilizzate da generazioni e generazioni di minatori. In un percorso che va dalle ex Officine San Jacopo a Via Magenta, sede del Parco Minerario, ci saranno argani, raccordi, sgocciolatrici, piegatrici e frantoi, illustrati da didascalie in tre lingue e corredati di un “QR code” che, inquadrato da uno smartphone, darà accesso ad un video con l’illustrazione delle funzioni di ogni reperto, fatta da uno degli ultimi minatori riesi ancora testimoni di un’attività chiusa ormai da oltre 40 anni ma che fa parte indelebile della storia e della cultura della gente riese.

“Da oggi in poi - ha commentato il sindaco del comune di Rio Marco Corsini - camminare per il paese non sarà più solo una semplice passeggiata, ma sarà un tuffo nel passato, un vero e proprio percorso che servirà a molti per ricordare e a moltissimi per scoprire. Sarà utile a rammentare che grazie alla fatica e al sacrificio di chi ci ha preceduto dobbiamo il nostro presente. Ed è sempre più vero il pensiero per cui per capire chi siamo dobbiamo sapere chi siamo stati”.

“Rio si riappropria della sua storia - ha aggiunto l’assessore alla cultura del comune di Rio Mattia Guerrini - attraverso il recupero di vecchi macchinari, testimonianze tangibili del duro lavoro svolto in miniera. L’obiettivo è quello di tenere vivo il ricordo del nostro passato in chi ha vissuto quel periodo, ma soprattutto avvicinare le nuove generazioni e renderle consapevoli di ciò che siamo stati. La comunità riese sarà orgogliosa di condividere questo grande, quanto ambizioso, impegno culturale”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Secondo la ricostruzione degli inquirenti c'era una vera e propria struttura organizzativa per rilasciare permessi anche contro la legge
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Cronaca

Attualità