Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:05 METEO:PORTOFERRAIO20°25°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 12 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Hamas getta la maschera

Attualità lunedì 09 aprile 2018 ore 06:35

Danno erariale, condannati a pagare ex consiglieri

Pubblicata sentenza della Corte dei Conti sul caso del parcheggio di Via Aldo Moro. L'indagine su due delibere, una di giunta e una di consiglio



RIO ELBA — E’ stata pubblicata in questi giorni la sentenza della Sezione Giurisdizionale per la Toscana della Corte dei Conti , che ha condannato alcuni ex funzionari, amministratori e consiglieri del Comune di Rio nell’Elba a risarcire un danno erariale di 59.984,09 euro legato agli interessi passivi corrisposti dal Comune fra il 2010 e l’inizio del 2016 su un mutuo di 388mila euro assunto con la Cassa Depositi e Prestiti per la realizzazione di un parcheggio in Via Aldo Moro.

Per una prima ipotesi di danno, quantificata in 40.610,93 euro , derivante dall’adozione della delibera di giunta n.101/2008, per avere determinato (si legge nel provvedimento) “attraverso l’approvazione di un progetto definitivo privo di reale fattibilità tecnica la stipulazione di un prestito bancario oneroso inutile” sono stati condannati ciascuno al pagamento di 10.152,73 euro il segretario comunale dell’epoca, il tecnico comunale e due assessori.

Per l’altra ipotesi di danno di 19373,16 euro per l’adozione della delibera del consiglio comunale 18 del 2012 “per non aver evitato ulteriori inutili esborsi , a valere su un contratto bancario rimasto di scopo il cui livello di compromissione non poteva essere ragionevolmente ignorato” dovranno rimborsare 2.421,64 euro ciascuno otto consiglieri comunali riesi.

Da notare che entrambi i sindaci in carica nel periodo interessato dall’indagine non sono stato oggetto di condanna da parte della Corte dei Conti: uno ( Danilo Alessi ) perché il fatto si concluse prima del suo insediamento, l’altro ( Catalina Schezzini ) perché assente al momento dell’assunzione della delibera contestata.

Per la cronaca, la denuncia che ha evidenziato il fatto alla Corte dei Conti sarebbe stata effettuata direttamente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Affari Regionali.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Pubblichiamo tutte le preferenze ottenute da ciascun candidato a consigliere comunale delle tre liste elettorali per le elezioni comunali di Portoferraio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Cultura e Spettacolo

Attualità