Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:16 METEO:PORTOFERRAIO13°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 28 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Letta: «Centrodestra ha tentato di dividerci, ho sbagliato a fidarmi»

Politica domenica 06 dicembre 2020 ore 12:18

"Comune unico con proposta demagogica e populista"

Giuseppe Coluccia

L'ex sindaco di Rio Elba critica la nuova proposta per il Comune unico dell'Elba, presentata da parte di un gruppo ristretto persone



RIO — "Questo tema del Comune unico, sorge e risorge ogni qual volta non si vuol realizzare la buona politica o per contrastarne la nascita, la cosiddetta antipolitica. Viene offerta, con il Comune Unico, in modo demagogico e populista, una proposta che dovrebbe essere risolutiva della crisi della politica, cioè quella capacità di progettare tutti insieme, come momento collettivo e non individuale, quella fondata sulla partecipazione responsabile, sulla condivisione di interessi ed obbiettivi comuni".

Questo il giudizio di Giuseppe Coluccia, ex sindaco di Rio Elba ed ex consigliere provinciale, dopo che il Comitato "Elba in Comune" ha reso noto che la nuova proposta per il Comune unico dell'Elba va avanti (leggi qui l'articolo).

Secondo Coluccia "la democrazia partecipata ed il sistema di sicurezza connesso sono in crisi da tempo, da quando si è affermato un liberismo economico privo di responsabilità sociale e sono stati sostituiti da una politica dell' "ognuno per conto suo e si arrangi". A questa insicurezza e incertezza del domani, diffusa specialmente nei ceti popolari, la Destra pensa di rispondere con proteste fine a se stesse, con soluzioni demagogiche di tipo autoritario e securitario: un bel Comune unico che ci protegge da tutto, gestito in modo decisionista, un presidio unico per l'Elba, contrapposto a tutti, alle singole comunità comunali, viste come un retaggio del passato, al continente vicino e lontano, da Piombino alla Regione, visti come oppressori del territorio isolano, al pericolo dei nuovi invasori". 

"C'è appunto chi pensa che a governare debbano essere solo alcuni interessi, quelli dei potenti, quelli di chi ha i mezzi e risorse ed ai quali soli spetta il compito di governare, - aggiunge Coluccia - ispirati dalle sole leggi del mercato, della competizione, dell'accaparramento fine a se stesso e l'Elba è considerata un bel boccone da sfruttare avidamente; per questi signori non esistono beni comuni, ma beni da sfruttare economicamente".

"Tutti gli altri, meno fortunati, privati delle istituzioni rappresentative e dei canali partecipativi (Comuni, Partiti, associazioni collettive e financo sindacati), sono tenuti ai margini e ad affidarsi nella capacità salvifiche, di questi ristretti superuomini, dei cosiddetti salvatori. - prosegue Coluccia - Chi ha i mezzi (questa iniziativa nasce da questo versante) pensa di essere una aristocrazia economica e politica, che si autorappresenta in un Comune unico, visto come luogo esclusivo e selettivo, o come si direbbe oggi, da uomini soli al comando, illuminati dal loro potere economico e refrattari alle regole, alle condivisioni". 

"Ma una società inclusiva non può funzionare così, - commenta Coluccia - escludendo una parte di essa dalla politica e mortificare il diritto di ogni individuo all'autodeterminazione. Oggi la politica prevalente è quella populista che invece di cambiare le cose e dare risposte ai problemi, si limita a protestare, a strumentalizzare elettoralmente il disagio, l'insicurezza delle persone, a trovare inesistenti capri espiatori".

"La sinistra elbana può e deve riprendersi da un letargo che dura da troppo, recuperare la sua identità alternativa e ideologica da questo andazzo, -conclude Coluccia - partendo dai valori che le sono propri, dalla sua gloriosa storia di lotta organizzata, collettiva, socializzante e aggregante, di speranza vera nel cambiamento".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'intervento tempestivo di un infermiere, che si è trovato sul posto mentre stava andando a lavoro, ha permesso di soccorrere subito un anziano
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità