comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 24°26° 
Domani 22°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 04 agosto 2020
corriere tv
Conte: «Non possiamo tollerare che si entri in Italia in modo irregolare»

Attualità sabato 11 luglio 2020 ore 12:33

Cometa Neowise, lo spettacolo fra Elba e Piombino

La cometa Neowise in una foto scattata dall'Elba verso Piombino
Foto di: Massimo Forti

L'immagine della cometa è stata catturata in uno scatto di Massimo Forti dal cielo dell'Elba. La cometa Neowise si rivedrà fra 3.400 anni



RIO — La cometa Neowise visibile anche dai cieli dell'Elba, come dimostra uno scatto dell'elbano Massimo Forti, grande appassionato di fotografia ed astronomia.

“La cometa C/2020 F3 Neowise – come riporta il sito web ufficiale della Nasa - proviene dalle regioni più remote del nostro Sistema solare, il passaggio ravvicinato al Sole scioglie infatti il ghiaccio della cometa rendendo visibile la caratteristica scia".

La cometa, visibile anche a occhio nudo, risulta maggiormente osservabile dai cieli meno interessati dall'inquinamento luminoso e atmosferico e i cieli elbani rappresentano in questo senso un osservatorio privilegiato.

“Questa foto, - ci spiega Massimo Forti - di cui una è la mappa dell'altra per aiutare a capire l'osservatore dove si trova l'astro, è stata scattata dalla strada che da Rio porta al Cavo il giorno 7 luglio alle ore 3,30. Questa cometa è l'unica sopravvissuta al passaggio ravvicinato al Sole, le altre due precedenti la Atlas e lla Swan si sono frantumate deludendo le attese degli astrofili di tutto il mondo. Fortunatamente lo spettacolo ci è stato assicurato da Neowise".

Nell'immagine scattata da Forti infatti si vede la punta finale della spiaggia di Cala Seregola, il mare del Canale, l'isolotto di Palmaiola e sullo sfondo la città di Piombino.

Il passaggio di questa cometa rappresenta un evento epocale e un vero spettacolo per tutti gli appassionati di astronomia, e non solo, proprio perché, come riporta un articolo pubblicato sulla rivista dell'Istituto nazionale di astrofisica (Inaf),” non tornerà a farsi vedere prima di 3400 anni”.

Se fino a ieri la cometa era visibile in particolar modo all'alba “A partire dall’11 luglio, ad ogni modo, la situazione sarà leggermente più semplice:la cometa farà la sua comparsa anche nel cielo serale, poco dopo il tramonto”, si legge ancora sulla rivista dell'Inaf dove si spiega infine che la cometa sarà visibile ad occhio nudo fino al 1 Agosto.

Valentina Caffieri
© Riproduzione riservata



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Politica