QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 7° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 12 dicembre 2019

Attualità sabato 21 settembre 2019 ore 18:21

Via al secondo lotto di lavori al pronto soccorso

Per realizzare i lavori sarà prima necessario procedere allo smantellamento della attuale camera iperbarica interrompendone il servizio



PORTOFERRAIO — Partirà nelle prossime settimane all’ospedale di Portoferraio il secondo lotto di lavori che porterà, una volta terminati, a triplicare gli spazi a disposizione del pronto soccorso che sarà dotato di una nuova e più capiente camera iperbarica.

“Per permettere tutto questo – ha spiegato la direzione del presidio ospedaliero – sarà necessario, a partire dal primo ottobre, procedere allo smantellamento della attuale camera iperbarica interrompendone il servizio. Siamo riusciti a far aspettare la fine della stagione estiva e quindi il calo dei potenziali utilizzatori, ma non possiamo rimandarlo più se vogliamo che la nuova apparecchiatura sia a disposizione della comunità per l’inizio della prossima estate". 

La Camera Iperbarica in dotazione dal 2020, dal costo complessivo di circa 630mila euro, sarà più capiente passando da poter trattare contemporaneamente fino a 3 persone (2+1) a poterne accogliere quasi il triplo (6+1) "eliminando - hanno continuato - di fatto la necessità dei trasferimenti in urgenza per mancanza di posti a disposizione e permettendo ai tantissimi appassionati di immersioni di poter contare su un macchinario più moderno e performante”.

Nei mesi di sospensione del servizio saranno comunque adottati dei provvedimenti volti al limitare al massimo i possibili disagi. Fra questi ci sarà l’istituzione della reperibilità immediata sulle 24 ore dei medici iperbarici per una valutazione degli eventuali casi di malattie da decompressione o di intossicazione da monossido di carbonio con successiva allerta dei centri iperbarici di Pisa e Grosseto attraverso il coinvolgimento del sistema 118 e la predisposizione di piani di volo specifici per le patologie indicate.

I lavori stanno rispettando i cronoprogrammi, confidiamo per il prossimo maggio di poter arrivare alla conclusione dei lavori che hanno portato ad un investimento di circa 1,15 milioni di euro. Nei prossimi mesi sarà l'Azienda USL Toscana nord ovest a tenere informata la cittadinanza sull'avanzamento dei lavori.



Tag

Mes, Conte: «L'Italia non ha nulla da temere, il nostro debito è sostenibile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità