Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:21 METEO:PORTOFERRAIO14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 21 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità mercoledì 04 maggio 2016 ore 16:36

Via al restauro della torre della Linguella

La giunta comunale ha approvato il progetto preliminare per il restauro dell'antico fortilizio mediceo: saranno investiti 180mila euro in sei mesi



PORTOFERRAIO — 180mila euro di spesa e 180 giorni di tempo. Ecco quello che serve, secondo il progetto preliminare approvato nella scorsa sessione dalla giunta comunale, per restaurare la torre della Linguella.

Redatto dall'architetto Elisabetta Coltelli, coadiuvata per la direzione lavori e sicurezza dal geometra Massimiliano Ribaudo, il "restauro e recupero delle facciate principali della torre della Linguella" prevede l'impiego di quattro persone come forza lavoro e permetterà il recupero del caratteristico forte militare che domina la baia di Portoferraio.

"Attualmente - si legge nella relazione che accompagna il progetto - il monumento si presenta in precario stato di conservazione con l'intonaco dei prospetti ammalorato e fortemente degradato. Le parti in ferro, ove presenti, risultano cadenti e degradate a causa dell'ossidazione del ferro così come le inferriate che guardano all'esterno mentre i laterizi sul prospetto principale risultano degradati e a pericolo di crollo. 

E' pericolosa per la pubblica incolumità anche la copertura in cemento armato a causa del distacco dell'intonaco, pertanto il monumento nel suo complesso necessita di urgenti opere di restauro e manutenzione atte a scongiurare il pericolo di crollo di parti importanti".

Con questo investimento l'amministrazione mira a recuperare la torre della Linguella e parte del bastione limitrofo, oltre al rifacimento dell'impianto idraulico. 

La torre della Linguella, detta anche del Martello per la sua particolare forma o di Passanante dal nome dell'anarchico che attentò alla vita di Umberto I che vi fu imprigionato, è ubicata all'interno del forte della Linguella e ospitò anche l'antifascista Sandro Pertini vi fu recluso per un breve periodo nel 1933. 

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Due uomini, padre e figlio, sono stati fermati dai carabinieri durante un controllo in strada. Il figlio è stato posto agli arresti domiciliari
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità