QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 10° 
Domani 10°10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 13 dicembre 2018

Sport venerdì 07 dicembre 2018 ore 11:30

"Vela a scuola", ecco il progetto del Foresi

Giovanni Bosio, il preside Fazio e Stanislao Pecchioli di Fondazione Exodus

"La vela è come la vita", ha detto Giovanni Bosio, velista non vedente, testimonial d'eccezione del progetto che ha raccontato la sua esperienza



PORTOFERRAIO — L'importanza dello sport per i giovani, e in particolare della vela all'isola d'Elba, è emersa con grande forza, in occasione della presentazione della seconda edizione del progetto "Il mare, una straordinaria palestra senza confini", più conosciuto come “Vela a scuola”, frutto di una bella sinergia fortemente voluta e messa in pratica sin dal progetto pilota dello scorso anno scolastico nella III B dal Preside Fazio dell'Istituto Foresi, dalla Fondazione Exodus e dal prezioso impegno dell'istruttore FIV Andrea Ferrari della Lega Navale di Portoferraio.

Nell'Aula Magna del Foresi al Grigolo affollata da studenti, genitori e istituzioni, il preside Fazio ha introdotto l'inizio di questa nuova avventura dell'insegnamento della vela a scuola nelle ore di scienze motorie, frutto della collaborazione fra il professor Nedo Giusti e l'istruttore di vela appunto.

All'incontro hanno preso parte anche gli amministratori di Portoferraio, il sindaco Mario Ferrari, il vicesindaco Adalberto Bertucci e l'assessore allo sport Vincenzo Fornino, la Capitaneria di Porto, con Giulia Burchielli (anche lei velista), Massimo Segnini della Federazione italiana Vela.

Stanislao Pecchioli, responsabile della Fondazione Exodus Elba ha parlato dell'importanza del progetto della vela a scuola, sia nella sua valenza didattica e sportiva che sociale. Testimonial d'eccezione Giovanni Bosio, velista non vedente, che ha raccontato la sua emozionante esperienza affrontando difficoltà apparentemente insormontabili. 

"La vela è come la vita", ha detto, "bisogna tenere saldamente il timone in mano e regolare le vele a seconda del vento". 

È venuto all'Elba proprio per raccontare la sua straordinaria esperienza agli studenti del Foresi e alle loro famiglie, comunicando energia positiva e forza d volontà. Un esempio per i velisti e per tutti, sia dal punto di vista umano che sportivo.

Infine, mentre scorrevano le immagini di alcuni momenti salienti del corso di vela a scuola dello scorso anno scolastico, sono state date dall'istruttore Andrea Ferrari importanti informazioni e dettagli tecnici sul prossimo programma della vela a scuola. Intanto questa settimana ci sarà lezione di teoria in classe, ed è prevista un uscita in barca per la prossima settimana, condizioni meteo-marine permettendo. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità