Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:35 METEO:PORTOFERRAIO25°28°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 25 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Incendi nell'Oristanese, fiamme alte e gente in strada a Porto Alabe: centinaia di evacuati

Politica venerdì 23 dicembre 2016 ore 16:27

Street food, botta e risposta Giuzio - Del Mastro

La giunta autorizza i furgoncini alimentari per il periodo delle feste natalizie, scambio di "cortesie" istituzionali fra maggioranza e opposizione



PORTOFERRAIO — La politica non va in vacanza e si concede le ultime scintille prima di Natale. Il pomo della discordia è lo street food (ancora) e il via alle danze è di Antonella Giuzio che, a nome del PD ferajese rilascia una nota "A natale puoi.." che attacca: "Con la delibera 282 del 22 dicembre la giunta di Portoferraio ha autorizzato l’occupazione di suolo pubblico in centro storico dal 26 al 31 dicembre per attività di street food.

Hanno ritenuto che la presenza di tali attività, in occasione delle festività natalizie, rappresenti una simpatica attrattiva per la popolazione turistica e residente. Evviva. E’ stato cosi rilasciata un’autorizzazione di suolo pubblico in centro storico per attività di street food dalle 11 alle 23.

Poi come Cenerentola prima dello scoccare della mezzanotte tutti gli ambulanti lasceranno il centro storico per non rischiare che i loro caratteristici mezzi si tramutino in zucche".

A stretto giro di posta la risposta di Angelo Del Mastro che, a nome dell'amministrazione, risponde: "A Natale si può fare di più: si potrebbe, per esempio, iniziare a capire la differenza tra commercio in forma itinerante, le cui modalità sono disciplinate dal Comune di Portoferraio come nel resto dei comuni italiani, e commercio esercitato su posteggio dato in concessione (temporanea in questo caso e autorizzando i giorni e gli orari richiesti dagli esercenti).

Si potrebbe, se tale impegno apparisse troppo gravoso, interpellare gli uffici competenti in merito alla legittimità degli atti.

Ma se anche questo venisse visto come un pesante aggravio dei compiti istituzionali , sarebbe sufficiente, per fare di più e per dare di più, avere un minimo di memoria così da ricordare una delibera del 2011 della vostra amministrazione, delibera tuttora vigente, che prevede la possibilità di utilizzo di suolo pubblico in centro storico per lo svolgimento di attività di commercio su aree pubbliche alle sole attività già operanti nella zona negli anni precedenti, ad attività di commercio di prodotti non presenti nel tessuto commerciale a sede fissa e ad attività di vendita dei prodotti cosiddetti a Km 0.

Tutto l'anno, il commercio su aree pubbliche potrà essere effettuato, nei luoghi che saranno individuati come posteggi fuori mercato e assegnati a seguito di bando pubblico.

Ed in perfetto stile natalizio concludo: oltre la zucca, la scarpina di cristallo che è stata ritrovata è disponibile presso la sede del PD. Sia Cosetta che Antonella potrebbero provare a misurarla".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Protezione civile regionale ha emesso un avviso meteo per forte vento di Scirocco e mareggiate sull'Arcipelago e la costa sud della Toscana
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca