comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:19 METEO:PORTOFERRAIO7°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 16 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'usura al tempo del Covid: così le mafie stanno soffocando l'economia | Roberto Saviano

Attualità mercoledì 11 novembre 2020 ore 10:00

Spostamenti, "chiediamo una deroga per l'Elba"

Controllo spostamenti
Controlli spostamenti (foto di repertorio)

La Toscana diventa zona arancione con divieto di spostarsi fra Comuni. La Fondazione Elba fa appello ai sindaci e chiede più controlli sugli arrivi



PORTOFERRAIO — "I dati di contagio Covid-19 purtroppo non hanno risparmiato la Toscana; l’incremento degli indici è tale da spostare l’intera regione nella zona arancione con tutte le limitazioni che tale passaggio comporta per tutti i toscani, ma in particolare agli elbani".

Si apre così una nota della Fondazione isola d'Elba Onlus che rivolge un appello ai sindaci elbani sulla questione del divieto di spostarsi fra Comuni, come stabilito dal Dpcm del 3 novembre e dall'ordine del ministero della Salute.

"La Fondazione, come tutti, è ben consapevole della gravità della situazione in corso, - prosegue la nota - anche nella nostra bella isola, e desidera aggiungersi agli appelli rivolti ai cittadini affinchè sia mantenuto da tutti un comportamento sociale di massima responsabilità adottando singolarmente tutti gli accorgimenti sanitari suggeriti dalle autorità sanitarie".

"Vogliamo però evidenziare ancora una volta la singolarità del territorio elbano che mal si adatta alle restrizioni per gli spostamenti conseguenti all’ingresso in zona arancione. - si legge ancora nella nota della Fondazione Elba - All' isola d’Elba, un ridotto territorio circoscritto ed omogeneo, sono presenti ben 7 Comuni ma molti servizi essenziali sono centralizzati nel comune di Portoferraio. Per uno spostamento di pochi chilometri si toccano anche 3 comuni diversi! Al fine di contenimento della pandemia sembra che il divieto di spostamento fra comuni dell’isola – salvo autocertificazione obbligatoria - abbia poca rilevanza, mentre costituisce intralcio burocratico significativo alle attività economiche, che è quanto di meno desiderabile oggi. Potrebbe essere stralciato, semplificando enormemente la vita agli elbani, alle forze dell'ordine ed agli organi di controllo, ed aumentando la sicurezza di tutti".

"Ai fini di contenimento pandemico dovrebbe invece essere valutata attentamente la possibilità di introdurre controlli stringenti all'uscita e e all'ingresso all’isola, via nave o aereo, come già erano richiesti nella prima ondata pandemica. La Fondazione, sempre aperta a dialogare con tutti gli enti istituzionali, ritiene opportuno invitare i Sindaci a chiedere congiuntamente in Regione la possibilità di adottare una deroga specifica per l’isola d’Elba che consenta il libero spostamento all’interno del territorio isolano".

Nel frattempo si apprende che il consigliere regionale della Lega Marco Landi ha presentato un atto in Regione proprio sulla questione della deroga agli spostamenti fra piccoli Comuni limitrofi che riguarda sia l'Elba e che altre zone disagiate. I particolari del documento saranno resi noti da Landi nelle prossime ore.



Tag
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità