Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:50 METEO:PORTOFERRAIO14°18°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 28 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Casellati contro Santangelo (M5S): «Lei è un grande maleducato, io l'ammonisco

Sport sabato 17 aprile 2021 ore 19:30

Rallye, vince Pedersoli, bene l'elbano Volpi

Pedersoli-Tomasi (foto Bettiol)

La vittoria del Rallye Elba, prima prova del Campionato Italiano Wrc, è andata all'equipaggio Pedersoli-Tomasi, l'elbano Volpi-Maffoni quinto



PORTOFERRAIO — La 54esima edizione del Rallye Elba -“Trofeo Gino Mini”, appuntamento inaugurale del Campionato Italiano Wrc, ha incoronato Luca Pedersoli e Anna Tomasi, al volante della Citroen DS3 WRC. L’equipaggio bresciano ha messo il suo sigillo dopo un incedere che ha permesso alla vettura con il numero 5 sulle portiere di conquistare quattro delle cinque prove speciali disputate, presentandosi sul traguardo di Portoferraio con quasi 10 secondi di margine.

Premiazione Pedersoli-Tomasi (foto Bettiol)

L’evento elbano, organizzato da Aci Livorno Sport con la consueta passione di tutto il gruppo spinto dalla volontà di proseguire la lunga tradizione di questa corsa, non ha tradito le aspettative, regalando un confronto sportivo appassionante su  un percorso tecnico e senza pari in Italia, abbracciato da panorami mozzafiato e da un contesto territoriale di sicuro valore.

Equipaggio Rossetti (foto Amicorally)

Al secondo posto, primo nella classifica della Coppa Rally di Zona Aci Sport, ha chiuso Luca Rossetti, con Manuel Fenoli, sulla Hyundai i20 R5 che lo ha visto anche accarezzare la leadership dopo la PS4. Forte di una prima tappa di grande carattere, il friulano si è presentato al via della seconda tappa pronto a fare la voce grossa per impensierire Pedersoli.

Sulla “Due Mari”, Rossetti ha assottigliato il distacco a 0.2, ma un problema ai freni nella speciale successiva lo ha costretto a desistere nel corpo a corpo. L’annullamento dell’ultima speciale per ragioni di sicurezza ha fatto il resto, con Pedersoli meritatamente vincitore e Rossetti secondo a +9.6 secondi.

Terzo gradino del podio per Andrea Carella con Elia De Guio sulla Skoda Fabia R5 della MS Munaretto. Il piacentino, al via con la versione Evo della berlinetta di Mladá Boleslav, ha faticato a trovare il ritmo sulle strade isolane, ma con esperienza ha mantenuto un passo costante che gli ha permesso di concretizzare il podio.

Al quarto posto ha chiuso Giuseppe Testa con Giulia Zanchetta, su Skoda Fabia R5 (Ro Racing), che hanno chiuso quarti e primi nella Michelin Rally Cup, nella gara del rientro dopo un lungo stop che non ha annacquato le capacità di guida del molisano.

Equipaggio Volpi-Maffoni (foto Amicorally)

Ottimo quinto posto per il primo pilota elbano al traguardo, Andrea Volpi, che con Michele Maffoni, su Skoda Fabia R5 (Proracing), ha ancora una volta difeso con onore l’effige della bandiera isolana distinguendosi in modo particolare sulle prove in notturna della prima tappa durante le quali ha potuto tirare fuori tutta la sua conoscenza del percorso, permettendosi il lusso di chiudere la prova speciale 3 “Volterraio” con il quarto crono assoluto. 

Dietro a Volpi, vincitore del Trofeo Memorial Claudio Caselli, secondo posto per Walter Gamba e Giacinto Maggio (SkodaFabia R5/Dimensione Corse) e terzo per Stefano Montauti e Carlo Adriani, vincitori assoluti della classe S1600 con la Renault Clio (Jolly Club). La selettività del percorso ha tratto in inganno tanti protagonisti illustri, alcuni colpiti onestamente anche dalla sfortuna. È il caso di Simone Miele, che con Roberto Mometti sulla Citroen DS3 WRC, ha dovuto parcheggiare già sulla PS1 per un problema tecnico che ha mandato la vettura in protezione. Il suo cruscotto ha mostrato messaggi di errore e l’unica alternativa è stata il ritiro.

A festeggiare sul traguardo di Portoferraio anche Riccardo Pederzani e Daniel Pozzi su Skoda Fabia R5 (Ms Munaretto) primi tra gli Under 25, e Salvatore “Totò” Riolo con Alessandro Floris saliti all’Elba in preparazione alla prossima 105esima Targa Florio con la Volkswagen Polo GTi R5 (CST Sport), sesti assoluti e primi tra gli Over 55. Sara Micheletti e Giancarla Guzzi, su Peugeot 208 R2B, hanno conquistato la classifica femminile.

“La comunità elbana ha accolto con entusiasmo la 54esima edizione del Rallye Elba - ha chiuso al termine Luciano Fiori, presidente del Comitato Organizzatore - e tutti noi siamo davvero soddisfatti di questa edizione. Il nostro rally merita sicuramente il palcoscenico nazionale, prosegue una tradizione senza pari e ci auguriamo sinceramente di aver contribuito a dare respiro all’indotto economico dell’isola in un periodo come questo che ci ha richiesto tra l’altro degli sforzi extra per poter garantire lo svolgimento. Un grazie alle amministrazioni locali coinvolte, alle Forze dell’Ordine, ai nostri partners che ci sostengono e ci permettono di mantenere alto il livello ed infine un grazie a tutto il gruppo di lavoro: insieme abbiamo scritto un’altra pagina di questa appassionante storia che si chiama Rallye Elba”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le radici e il movimento dell'albero hanno spaccato da tempo il basamento. La segnalazione arriva dal paese di Rio nell'Elba vicino alla Pietà
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità