Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PORTOFERRAIO25°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 01 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo, il balletto di Federica Pellegrini con Martina Carraro

Politica venerdì 08 aprile 2016 ore 16:04

Oltre gli otto Comuni, se ne parla alla De Laugier

Presentato questa mattina il convegno "Elba, uno per tutti e tutti per uno" sulla forma amministrativa per superare gli otto comuni sull'isola



PORTOFERRAIO — L'attuale frammentazione amministrativa rappresentata dagli otto comuni elbani ha mostrato tutti i suoi limiti e occorre cominciare a pensare seriamente quale dovrà essere il futuro dell'isola. E' da questo presupposto, che noi sposiamo in pieno, che muove il convegno organizzato dalla Fondazione Isola d'Elba e Il Tirreno per il prossimo 11 aprile presso il centro De Laugier.

Diviso in due momenti, una serie di interventi e una tavola rotonda con i sindaci, l'incontro cercherà di scandagliare le possibilità e le volontà di trasformazione dell'Elba ripercorrendo le tappe dal referendum sul comune unico di pochi anni fa, al fallimento dell'Unione dei Comuni fino al farraginoso accordo trovato sulla tassa di sbarco che ha bloccato per mesi l'attività amministrativa.

"Quello elbano è un sistema che non è più al passo con i tempi - sostiene Guido Fiorini, caporedattore del Tirreno Elba e Valdicornia e moderatore del dibattito - è una situazione che ha mostrato tutti i suoi limiti e gli elbani ne sono consapevoli. Gli otto comuni sono un ostacolo allo sviluppo e con questo incontro vogliamo mettere i sindaci a confronto per fare un passo in avanti.

Gli amministratori si devono rendere conto che la direzione presa nel resto d'Italia è un'altra. Sui temi importanti l'Elba non può più essere divisa: penso a sanità, turismo, ambiente e a un piano regolatore unico per l'isola. Affronteremo questi temi cercando risposte per i cittadini".

Padrone di casa sarà Marco Mantovani, presidente della Fondazione: "All'Elba manca una realtà istituzionale, politicamente l'isola non esiste perchè non ha la forza di rappresentare tutti i suoi cittadini insieme. Gli otto comuni sono un retaggio del passato che va superato, dobbiamo avere una forza diversa sui tavoli che contano altrimenti spariremo.

Dico questo avendo fiducia nei nostri attuali sindaci, penso che siano persone serie e preparate, proprio per questo devono essere attori del cambiamento prima che ci venga imposto dall'alto come molto probabilmente succederà".

Uno dei relatori sarà infatti Edoardo Fanucci, relatore alla Camera del disegno di legge che prevede la fusione per i Comuni sotto i 5mila abitanti: "Quella legge è molto probabile che venga approvata - continua Mantovani - per questo dobbiamo essere noi a prendere l'iniziativa".

L'inizio dei lavori è previsto per le 15, porteranno i saluti, oltre Mantovani, Mario Ferrari, sindaco di Portoferraio, e Omar Monastier, direttore de Il Tirreno. Interverranno: Edoardo Fanucci, deputato, Gianni Anselmi, presidente II° commissione consiglio regionale, Giannina Usai, Ancim, Umberto Paoletti, direttore Confindustria Livorno, Massimo De Ferrari, presidente Assoalbergatori, Maurizio Serini, vice presidente Cna.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato trasferito in codice rosso al Pronto soccorso dell'ospedale elbano perché l'elisoccorso non era disponibile nell'immediato
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità