Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:39 METEO:PORTOFERRAIO21°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 17 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Mbappé, Yamal e Scamacca: chi sono i giocatori più attesi a Euro 2024

Attualità sabato 13 agosto 2016 ore 18:00

"Lasciati soli a gestire l'emergenza"

Il sindaco Mario Ferrari commenta l'operazione di bonifica effettuata al campo degli Orti, portate via quasi tre tonnellate di materiale



PORTOFERRAIO — Quasi tre tonnellate di materiale raccolto durante la bonifica del campo degli Orti eseguita su ordinanza, e in presenza, del sindaco Mario Ferrari.

Un'ordinanza motivata da ragioni igienico sanitarie e dalla necessità, da parte di Asa, di poter accedere al pozzo numero 3 così da poter eseguire le operazioni di manutenzioni utili per attingere alla riserva idrica.

"Ottima operazione congiunta tra Comune, Vigili urbani, E.S.A., AS.A. Cooperativa C.I.S.S.E. Tolti più di due quintali e mezzo di rifiuti di ogni genere. Per il resto siamo stati lasciati soli". E' questo il commento del consigliere comunale Enzo Fornino che riprende quanto dichiarato dal sindaco Ferrari.

Perchè oltre ai rifiuti, ai mezzi di dubbia provenienza (molti motorini, qualche auto e un furgone), la bonifica odierna si porta via anche un altro brandello di rapporti istituzionali tra Biscotteria e Prefettura già incrinati dalla famosa ordinanza di sgombero dell'accampamento rom di un mese fa e che tanta eco ebbe sui media nazionali. Ordinanza che, date le circostanze di accampamento abusivo anche agli Orti, ha un'assonanza con questa che non è sfuggita al Prefetto.

Ferrari è abbottonato sull'aspetto politico della vicenda: "Posso ribadire che siamo stati lasciati soli ma che questo non ci ha fermati: abbiamo deciso di andare avanti e pensiamo di essere sulla strada giusta. Si trattava di un'emergenza e era mio compito risolverla". Il sindaco ammette che ci sono stati colloqui con Livorno circa l'opportunità di procedere e par di capire che non siano state telefonate tranquille.

Per il resto Ferrari si concentra sulla giornata: "Martedì daremo una comunicazione ufficiale di quanto e cosa abbiamo ritrovato nelle operazioni di bonifica. C'erano mobili da giardino, mezzi meccanici, architravi di edifici comunali, batterie d'auto, una quantità ingiustificata di elettrodomestici abbandonati".

La questione spinosa rimane quella abitativa. Il campo degli Orti è stato nel tempo adibito a soluzione temporanea di emergenza abitativa, una temporaneità che si è trasformata presto in stabilità con accampamenti abusivi fioriti accanto alle abitazioni prefabbricate concesse dal Comune: "Ci tengo a dire che non abbiamo sfrattato nessuno - commenta Ferrari - abbiamo eliminato alcune situazioni pericolose sotto il profilo sanitario ma non ci sono individui rimasti senza un tetto. Quello degli Orti è un problema che deriva dagli anni precedenti, da almeno un decennio di non governo". 

Una verifica più approfondita sarà poi effettuata nei prossimi giorni: "Controlleremo chi ha i requisiti per chiedere la casa comunale e chi ha diritto di stare sul territorio di Portoferraio e chi no. Ritengo - conclude il sindaco - che abbiamo effettuato un'azione equilibrata e soprattutto necessaria".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il sindaco Tiziano Nocentini ha deciso di attribuire le deleghe all'ex direttore del presidio ospedaliero di Portoferraio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca