comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 18°21° 
Domani 20°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 07 giugno 2020
corriere tv
Quattro domande per Bonafede: la video-petizione di magistrati e avvocati

Politica lunedì 24 ottobre 2016 ore 09:41

La giunta difende la Cosimo dagli attacchi

La lista Viviamo Portoferraio interviene sul caso della gestione dei siti culturali del capoluogo e promette: "Mai cosi bene ma faremo meglio"



PORTOFERRAIO — "È bastato un articolo di elogio dei risultati della nuova Cosimo da far saltare i nervi all'opposizione, o meglio all'ex assessore. Quest'anno, finalmente e non con poche difficoltà, è stato aperto a Portoferraio un punto informazioni turistiche, con personale qualificato. Il servizio, come già dichiarato, ha avuto un gran successo e, ovviamente, sarà ampliato nella prossima stagione turistica". 

Comincia così la difesa d'ufficio del servizio di informazione turistica e, in generale della prima gestione estiva del patrimonio culturale di Portoferraio da parte della Cosimo de'Medici guidata da Vittorio Campidoglio. La lista di maggioranza che esprima la giunta comunale continua: "Un servizio che doveva essere garantito con altre risorse ma, alla fine, è stato possibile attivare solo grazie alla nostra partecipata, la Cosimo. Un servizio talmente indispensabile che ne viene, giustamente, criticata la chiusura programmata a fine settembre". 

"Certo nessuna scusante per le chiusure in occasione delle crociere; qualcosa non ha funzionato, nonostante gli indirizzi politici fossero stati: massima copertura nei giorni delle crociere, ma questo non può certo vanificare il grande lavoro fatto dal cda e dagli operatori della Cosimo in questa ultima stagione".

"Basti pensare - continua la giunta - che prima non se ne era mai sentita l'esigenza di un punto informazioni. Forse perché in fondo, i turisti, trovavano già addirittura l'ex assessore alla cultura che faceva loro da guida. Non si accorgevano neanche, quei turisti, che ci sono degli orari e dei giorni di chiusura dei siti museali, tutte le porte potevano essere aperte. 

Ad alcuni crocieristi veniva offerto anche, compreso nella visita al Teatro dei Vigilanti, un piccolo concerto. Peccato non si sia mai sentito l'esigenza di creare questo punto informazioni, tanto logico in una cittadina che dovrebbe vivere di turismo. Sarà stata sicuramente una svista". 

"Quanto al fatto della chiusura della Linguella per un matrimonio ed all'eccezione che si poteva lasciare aperto almeno il circuito museale e che questo abbia causato un possibile danno erariale, ricordo all'ex assessore, che il sito viene affittato per i matrimoni e, certamente, in quella giornata di metà settembre ha reso, di gran lunga, molto più con il matrimonio che con gli incassi, tenuto conto della media del periodo per quel sito. 

Cercheremo di accontentare anche quel solo potenziale visitatore deluso; questa è la nostra politica. Comunque l'osservazione dell'ex assessore è pretestuosa: è infatti sua la mail del 22 settembre, scritta per conto dell'agenzia di cui è dipendente, nella quale si richiede la disponibilità esclusiva dell'intera area della Linguella per due giorni del mese di luglio 2017 per una cena di gala. Due giorni in esclusiva a Luglio, con il museo chiuso. Ma forse le cene di gala sono diverse dai matrimoni? Forse sì, ma io non sono del settore e certe cose non le capisco bene. 

Però di una cosa sono certo: i siti museali non sono mai stati così ben tenuti come quest'anno oltreché con un'apertura più ampia e diversificata. E non hanno mai incassato così tanto. Tra darsena e siti abbiamo fatto il record. Abbiamo anche illuminato nuovamente il Forte. Certo c'è ancora molto, moltissimo da fare e migliorare e non si può ammettere alcuna svista; la manutenzione e il ripristino di alcune situazioni di degrado e abbandono è ancora in corso; ma a questo noi puntiamo. Noi, non chi prima ha lasciato tutto in completo abbandono".

"Per quanto riguarda invece le tariffe si ricorda che al di là della competenza del consiglio comunale, è sempre rimasta impregiudicata una certa libertà di manovra della società se finalizzata ad incentivare presenze; d’altra parte la gestione economica dei musei non deve essere intesa in forma speculativa, ma di servizio culturale e turistico. 

É ovvio che per i siti passati ultimamente alla Cosimo sarà necessario definire le tariffe quanto prima e proporre, se necessario, aggiustamenti rispetto alle tariffe in vigore per gli altri siti con particolare attenzione alla possibilità di bigliettazione cumulativa per più musei (compresa la villa romana) e la bigliettazione per gruppi".

"Colgo, infine, l'occasione - conclude la nota - per ringraziare il nuovo Cda della Cosimo e tutti gli operatori che si sono fatti in quattro per coprire e qualificare i servizi. Tanto c'è ancora da fare, ma il cambio di passo è stato notevole, sia sotto il profilo manageriale che operativo. Ora tutti gli sforzi saranno verso le strutture sportive trovate in totale degrado e abbandono e nella manutenzione del Teatro dei Vigilanti.

Poi ci prepareremo alla prossima stagione estiva, volti sicuramente a nuovi traguardi più ambiziosi, soprattutto a garantire una copertura dei servizi almeno fino al ponte del primo novembre".



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Spettacoli

Politica

Spettacoli