Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:PORTOFERRAIO11°24°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Politica lunedì 17 ottobre 2016 ore 15:23

Interrogazione sui siti culturali chiusi

Il gruppo consiliare del PD interroga il sindaco sulla gestione dei siti culturali durante lo sbarco dei turisti dalle crociere



PORTOFERRAIO — Diventa un caso politico la mancata apertura dei siti culturali comunali durante lo sbarco dei turisti dalle navi da crociera. Il sindaco Ferrari è infatti chiamato a rispondere dalla minoranza consiliare del Pd circa la gestione della Cosimo de'Medici, società partecipata interamente dal Comune, e che ha visto scoppiare il caso quando, nel fine settimana, migliaia di turisti si sono riversati per il centro storico trovando chiuso sia l'ufficio informazioni della Gattaia che alcuni siti turistici.

I consiglieri Pd scrivono: "Il 15 ottobre al mattino il Teatro dei Vigilanti era chiuso nonostante i cartelli affissi in tutti i siti culturali indicassero un’apertura dalle 9.30 alle 13. Lo stesso giorno Portoferraio ha ospitato due grandi navi da Crociera con migliaia di di passeggeri. Superfluo ricordare che il Teatro si trova sul percorso napoleonico che porta alla Palazzina dei Mulini e che è stato un grave danno di immagine oltre che economico per la città di Portoferraio.

Considerato inoltre che il Comune non era a conoscenza di alcuna modifica di orari di apertura o tariffe di ingresso tanto che ha ritenuto opportuno inviare una richiesta di chiarimento alla Cosimo de Medici il 27 settembre alla quale il presidente ha prontamente risposto il giorno dopo dichiarando che i siti chiusi da settembre lo sono per interventi di manutenzione ritenuti urgenti e che coglie l’occasione per informare il Comune che nel mese di ottobre chiuderà anche il Teatro dei Vigilanti per ottemperare ad una serie di interventi di manutenzione.

Insomma a Portoferraio i siti culturali si aprono e si chiudono a piacimento della Cosimo dei Medici con un unico evidente scopo: risparmiare sul costo del personale senza nessun rispetto per le delibere comunali e senza considerare che il contratto di servizio tra la società partecipata e il comune per la gestione dei siti culturali (appena rinnovato e valido dal 1 luglio 2016 per 5 anni ) prevede un lauto corrispettivo per la Cosimo dei Medici di 105mila euro oltre IVA per un costo totale per il comune di 128.100 euro all’anno.

Riteniamo che il comportamento della società partecipata abbia leso gli interessi del comune e abbia procurato un grave danno erariale per i mancati incassi e il non rispetto degli obblighi contrattuali oltre ad un gravissimo danno di immagine per la città dato che i siti sono pubblicizzati con orari di apertura molto più ampi e con tariffe diverse. Lo stesso ufficio informazioni della Provincia è all’oscuro delle suddette modifiche".

La minoranza punta i riflettori anche su alcune modifiche ai biglietti d'ingresso: "Il comune di Portoferraio nel febbraio 2015 ha approvato le nuove tariffe, periodi e orari di apertura dei siti culturali prevedendo anche un biglietto cumulativo.

Fu ritenuto congruo da questa amministrazione prevedere per il Museo ed Area Archeologica della Linguella (intero 4 euro, ridotto 3 euro, ingresso esterno 2 euro, cumulativo 7 euro), Fortezze Medicee e Forte Falcone (intero 5, ridotto 3, cumulativo 7), Teatro dei Vigilanti (intero 3, ridotto 2, cumulativo 7).

Per biglietti ridotti si intendono gruppi di studenti (gratuità per accompagnatore e guida) e per gruppi oltre le 20 persone (gratuità per accompagnatore e guida). Si prevedeva inoltre le aperture pomeridiane o nei giorni festivi su richiesta per gruppi organizzati.

Il costo dei biglietti per il sito e il museo archeologico della Linguella non rispetta quanto previsto dalla delibera e la società Cosimo de Medici ha deciso, di propria iniziativa, di applicare le tariffe previste per la Villa Romana delle Grotte (che, essendo privata, nulla ha a che vedere con i siti di proprietà del Comune), dove si prevede un unico biglietto intero di 4 euro (senza riduzione alcuna), un biglietto ridotto di 3 euro per bambini e studenti da 6 a 18 anni e per gli over 70 (Oramai non più previsto nemmeno dai musei nazionali), un biglietto per le coppie di 7 euro, un biglietto per le famiglie di 3 euro a persona con i bambini sotto i 6 anni gratuiti, un biglietto per gruppi studenti di 2 euro (con almeno 10 persone), un biglietto per i gruppi adulti di 2.50 euro (con almeno 10 persone).

Scomparso il biglietto cumulativo compare a sorpresa una Portoferraio Card di 10 euro con ingresso al Museo archeologico, Fortezze medicee, Forte Falcone, Teatro e Villa romana delle Grotte".

La minoranza interpella il sindaco affinchè: "Fornisca chiarimenti sui punti sopra citati, sapere se intende prendere immediati provvedimenti per il rispetto di orari e tariffe secondo quanto previsto dalle delibere comunali e provvedere al recupero delle somme per i costi non sostenuti dalla Cosimo de Medici.

Se l’amministrazione fino ad oggi ha effettuato una verifica sull’operato della società e sulla gestione dei beni assegnati (come previsto dall’art. 16 del contratto di servizio che a quanto pare è stato totalmente disatteso). Si ricorda inoltre che L’art. 5 del contratto di servizio prevede la decadenza dell’affidamento in caso di inadempienza rispetto agli obblighi assunti".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A distanza di pochi giorni un altro traghetto di Toremar si ferma per un guasto. Dopo parte della giornata a Piombino poi è ripartito
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Cronaca

Cronaca

Monitor Traghetti