Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:32 METEO:PORTOFERRAIO11°17°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 15 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Senza figli l'Italia è destinata a scomparire, aiutare le coppie prioritario»

Attualità lunedì 23 dicembre 2019 ore 07:00

La cena di Natale del Rotary Club Elba

Durante la cena di Natale del Rotary Club Elba

Il Rotary ha ripercorso le tappe della sua storia sull'isola in occasione della festa di auguri per le festività natalizie 2019-2020.



PORTOFERRAIO — Si è svolta  sabato 21 Dicembre, presso l’Hotel Airone di Portoferraio, la consueta cena rotariana di Natale; evento particolarmente importante per il Rotary Club isola d’Elba, occasione a cui ha preso parte un consistente numero di soci nonché molti graditi ospiti ben lieti non solo di trascorrere piacevoli momenti in amicizia ma anche di scambiarsi gli auguri in vista delle imminenti festività.

Di particolare rilievo, dopo un doveroso benvenuto ai presenti del presidente Luciano Guglielmi, è stato l’intervento del professore Italo Minguzzi, socio del Club rotariano bolognese già Governatore di Distretto, che ha intrattenuto i commensali con un interessante intervento sull’etica e la morale; concetti o più precisamente insieme di valori che, necessariamente, devono regolare il comportamento del singolo in relazione agli altri e che ogni rotariano deve seguire al meglio al fine di donare un giusto servizio alla collettività.

Durante la serata, il presidente Luciano Guglielmi ha inoltre ricordato con un poco di commozione, l’onore che gli è stato riservato, ovvero quello di aver assunto tale incarico in un anno particolare per l’associazione, quello in cui la ruota del Rotary club isola d’Elba compie il suo sessantesimo giro.

Infatti si svolse proprio nel lontano 24 Giugno del 1959, presso lo storico ristorante “Ape Elbana” in Portoferraio, il primo informale incontro tra gli iniziali 20 soci, incontro particolarmente voluto e ricercato dall’ingegnere Gennaro Cosentino l’allora direttore delle Miniere dell’Elba (della Ferromin) già socio del vicino Club Piombinese di poi primo presidente elbano eletto in vista dell’inaugurazione ufficiale che avvenne cinque giorni dopo, presso il ristorante “La Lanterna” di Porto Azzurro alla presenza del Governatore del 188esimo Distretto, ingegner Giovanni Di Raimondo, allora Direttore Generale delle Ferrovie dello Stato, del Segretario del Distretto marchese Lelio Torelli, del Presidente del Club padrino, quello di Piombino, avvocato Nardi ed un alta folta rappresentanza di soci di Piombino, di Livorno e di Grosseto.

Iniziò così per il Club elbano un lungo cammino a fianco ed a sostegno della collettività isolana.

Di tali primi soci, come ha ricordato il presidente Luciano Guglielmi, oggi ne carpiamo l’eredità animati da quegli stessi principi che già allora spinsero ad unirsi e che germogliarono in sessanta anni colmi di iniziative ed attività, sessanta anni di pieno ed attento impegno del Club nel rispetto dei principi che da sempre rappresentano la colonna portante della nostra associazione. Etica, integrità, competenza, morale, servizio e leaderschip ma anche e soprattutto, amicizia, amore, beneficenza e solidarietà sempre volti a vantaggio della comunità locale.

"Che la magia di queste festività doni gioia, - concludono dall'associazione - serenità e pace a tutta la nostra amata isola che tutto il Club stringe, ancora una volta, in un profondo abbraccio".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La salma trovata lo scorso 11 Maggio sulla spiaggia di Lacona si trova presso il Centro di Medicina legale di Pisa per tutti gli accertamenti
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità