Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:27 METEO:PORTOFERRAIO13°18°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 17 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Politica lunedì 04 luglio 2016 ore 12:15

"Inaccettabili le parole di Nurra sui dipendenti"

​Manuel Anselmi, responsabile della autonomie locali per l'Elba della Fp CGIL, condanna il duro attacco della maggioranza ai dipendenti



PORTOFERRAIO — "Caro Nurra, vista la disinvoltura con la quale attacca l'apparato - esordisce Anselmi rivolgendosi direttamente all'interessato - credo sia bene rinfrescarle un attimo la memoria e per questo vorrei partire dal 2003, anno in cui lei era assessore di quella giunta che non rispettò il patto di stabilità (unico Comune della Toscana e uno dei due a livello nazionale). 

Parto da questo, in quanto quello è stato il pesantissimo regalo che la giunta fece al Comune di Portoferraio, da cui scaturì una sanzione pecuniaria e il blocco delle assunzioni, anche quelle dei vigili stagionali". 

Ripercussioni negative che, nel corso degli anni, hanno gravato sul personale, sia in termini occupazionali che in termini di risorse destinate al fondo dei dipendenti: "Sarebbe utile – prosegue Anselmi - che il consigliere Nurra andasse a verificare l'attuale dotazione organica dell'ente: a fronte degli oltre 100 previsti, l'organico conta 72 dipendenti. 

Negli ultimi due anni, inoltre, la giunta che Nurra sostiene, ha già collezionato uno stato d'agitazione da cui è scaturito un accordo, sottoscritto in Prefettura, che ancora non trova la dovuta e necessaria ratifica". 

"Facile e comodo - conclude Anselmi - scaricare le responsabilità sui dipendenti, funzionari e dirigenti, questi ultimi fra l'altro alle dirette dipendenze dell'amministrazione, senza un minimo di autocritica. La giunta, infatti, senza la partecipazione delle organizzazioni sindacali, ha riorganizzato i dipendenti in macro e microstrutture: forse con un maggiore coinvolgimento dei lavoratori la macchina amministrativa potrebbe funzionare più efficacemente, fermo restando la necessità di un'amministrazione competente".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A ricostruire la vicenda è il sindacato di polizia penitenziaria Sappe che torna a chiedere più mezzi e personale in servizio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica