Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:09 METEO:PORTOFERRAIO21°34°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 10 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni si rivolge alla stampa estera in tre lingue: «No a svolta autoritaria, noi siamo democratici»

Attualità mercoledì 13 aprile 2022 ore 23:04

"Il setting multidisciplinare non era nei piani"

Foto di repertorio

Il Comitato Elba Salute: "Non si deve scambiare questo con i letti di terapia sub-intensiva presenti nel cronoprogramma dell'Asl"



PORTOFERRAIO — "Se la Regione e l'Asl portassero a termine il cronoprogramma, avremmo un ospedale quasi autonomo".  

Ad affermarlo è il Comitato Elba Salute che commenta le recenti notizie sulla sanità elbana.

"Lo dimostrano - prosegue  il Comitato  - i due pazienti operati qui e monitorati H24 grazie al “Modulo Setting Multidisciplinare” che è stato ricavato nell’Unità Operativa Complessa di Medicina integrandosi con il precedente sistema di “Medicina di alta intensità” che disponeva di 10 posti letto dei quali quattro monitorati h 24. Questo modulo multidisciplinare che non deve essere scambiato per terapia sub-intensiva perché è di categoria 2 livello 2 A e non 1 B come è classificata la terapia sub-intensiva promessa, protocollata (n° 667555 del 25 novembre 2021), finanziata e mai realizzata, per gli Elbani".

"I 4 letti multidisciplinari, - aggiunge il Comitato - ricavati delle precedenti postazioni di “medicina di alta intensità”, sono stati dotati di apparecchiature aggiuntive e nella pratica non saranno più considerati esclusivi di area medica, ma multidisciplinari, poiché alla chirurgia sono stati assegnati 2 letti e 2 alla medicina che perde così 2 postazioni utilissimi di alta intensità con opzione di uso anche dei letti assegnati alla chirurgia, qualora fossero liberi. Il Setting tratterà, visto l’alta professionalità e preparazione dello staff di medicina, benché operi nei vari servizi assegnati con 4 unità in meno, pazienti colpiti da ictus per i quali è necessario la fibrinolisi. L’unità Operativa di Medicina, diretta dal Dr. Riccardo Cecchetti, dispone di un gruppo di collaboratori, medici, infermieri operatori sanitari, di provata professionalità, competenza, spirito di sacrificio e muniti di tanta umiltà, consapevoli che sia per il paziente sia per i famigliari il tempo, quando si è ricoverati, non si misura in ore e giorni ma si misura in momenti di angoscia, di paura, di speranza, di preghiera e di attesa. L’unità operativa complessa, qual è la nostra Medicina oltre ad occuparsi di endocrinologia, cardiologia, pneumologia, doppler, internistico, immunologico/reumatologico, diabetologia, Long Covid, dialisi, con l’aggiunta di una area Covid poco chiara per la sua operatività e posizione, ora è di nuovo al centro dell’attenzione per un altro servizio aggiuntivo quale il “Setting Multidisciplinare”".

"Ma c’è un grosso ma, in tutto questo. Attraverso altisonanti e fuorvianti comunicati, l’ASL, avallata probabilmente dalla Regione e perché no, anche dai Sindaci con i loro commenti, ha voluto far credere, così come ha fatto un dirigente apicale, che “…Un altro obiettivo è stato raggiunto tra quelli programmati”. In realtà il “Setting Multidisciplinare” non era nel cronoprogramma, che invece prevede la terapia sub intensiva, e noi continuiamo a credere che il Setting sia il sostituto naturale della “terapia sub-intensiva” programmata e finanziata, che è di altra categoria e di livello superiore".

"Anche Volterra da una sub-intensiva annunciata con grande clamore si è ritrovata, come noi, con un setting di ricovero livello 2", conclude il Comitato Elba Salute.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Secondo la segnalazione il semaforo sarebbe inutile per evitare le code e creerebbe ancora più caos nella strada che conduce verso il porto
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Attualità

Attualità