Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PORTOFERRAIO20°33°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Attualità sabato 02 aprile 2022 ore 08:55

Bolla Covid in Medicina, "sarà utile e sicura?"

Foto di repertorio

I comitatk Elba Salute e Miglioriamo l'ospedale elbano preoccupati per la decisione dell'Asl e per il rischio dei contagi fra i sanitari



PORTOFERRAIO — "Ci rivolgiamo agli Elbani, alle Autorità preposte, ai Sindaci, per fermare il servizio “Bolla COVID” istituito senza una piattaforma sicura e dedicata, posizionato in un reparto, quello di medicina, dove le fragilità dei pazienti sono all’ordine del giorno". 

Elba Salute e Miglioriamo l'ospedale elbano intervengono per sottolineare tutti i loro dubbi sulle postazioni Covid attivate presso il reparto di Medicina dell'ospedale di Portoferraio.

"Dichiarazioni discordanti tra la responsabile ASL, dott.ssa Casani, e il dirigente dell’ospedale, dottor Genghi, - proseguono i comitati - ci portano a credere che tutto sia il contrario di tutto e che la confusione regni sovrana all’interno del presidio sanitario. Siamo ancora in attesa che il tanto decantato cronoprogramma inizia a dare i suoi frutti, ma di terapia sub-intensiva ancora nulla, ed ecco che dal cappello magico viene estratta la Bolla Covid. E’ funzionale? Non siamo medici e non possiamo dare una risposta certa, quello che è certo è la sua posizione: in un punto dell’ospedale che sembra mettere a rischio l’intero reparto di medicina, poiché non esiste un passaggio dedicato per i malati Covid “incidentali” che, ogni qualvolta dovranno fare un qualsiasi esame specifico dovranno transitare nel corridoio dei “comuni” e non in uno spazio appositamente dedicato". 

"E vogliamo parlare poi degli operatori sanitari, - aggiungono - che dovrebbero essere dedicati solo al reparto Covid e che invece si devono dividere tra malati comuni e malati Covid, alternando la vestizione e la svestizione in maniera approssimativa e pericolosa. Sappiamo per certo che la volontà del personale è altra e che mette al primo posto la sicurezza dei pazienti e poi quella personale. L’istituzione di una bolla Covid nel reparto, con ricoverati di ben altre patologie e fragili al contagio è contro ogni logica, in particolar modo se messa in atto proprio per evitare contagi".

"Studiando i dati della bolla Covid del passato istituita con tutti i criteri di sicurezza, - dichiarano i due Comitati - si evince che in 5 mesi di funzionalità non si sono registrati casi di contagio tra gli operatori sanitari mentre da quanto ci risulta, in 7-8 giorni in cui la nuova Bolla Covid è funzionale in medicina, pare che si siano già verificati casi di positività tra i sanitari.
Si legge su un giornale online che una delle motivazioni che ha reso possibile l’apertura di questa bolla Covid è quella di evitare problematiche e costi conseguenti ai trasferimenti dei pazienti". 

"Questo significa - proseguono- che la Direzione ASL si sta attivando per far eseguire qui le Tac? Così come le panoramiche dentali, le visite oculistiche e dermatologiche, le visite per lo sport e tutte quelle RX che costringono gli Elbani al di la del mare o a un esborso economico non indifferente per recarsi dal privato? Visto l’andazzo, non lo crediamo".

"Si spera, poiché la stagione turistica è alle porte, che si intervenga per riportare la sanità Elbana nei percorsi segnati da protocolli confacenti e condivisi, perché l’assistenza ai malati COVID necessita di protocolli e percorsi che il nostro ospedale non può sostenere sia come struttura, sia come personale dedicato", concludono Elba Salute e Miglioriamo l'ospedale elbano.





Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Purtroppo è stato inutile ogni tentativo di rianimazione effettuato dai soccorsi intervenuti nella notte nella sua abitazione
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Politica