Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:50 METEO:PORTOFERRAIO26°27°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 05 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, due escursionisti vengono sfiorati dalla colata di ghiaccio

Attualità giovedì 30 aprile 2020 ore 21:00

Sanità, il grazie del Comitato di partecipazione

ospedale di Portoferraio
Ospedale di Portoferraio

I ringraziamenti da parte delle associazioni al personale dell'ospedale e dei servizi sanitari per l'organizzazione durante l'emergenza Covid-19



PORTOFERRAIO — Il Comitato di Partecipazione Zona Asl Elba, formato dalle Associazioni Cittadinanza Attiva, Tempo Amico, Dialogo, Associazione Diabetici, Diversamente Sani, AiL, Elba Sanità, attraverso una nota ringrazia tutto il personale medico e infermieristico dell’Ospedale di Portoferraio e del territorio elbano, i volontari per il lavoro che stanno svolgendo con grande competenza, generosità, abnegazione.

"L’Isola è tutelata in questa fase delicata, - si legge nella nota - isolando i casi sospetti, garantendo cure adeguate ai pazienti positivi e contestualmente preservando i servizi sanitari ospedalieri dalla diffusione del contagio, per poter quindi assicurare le cure al resto della popolazione e per tutte le altre condizioni (cardiologiche, respiratorie, traumatiche, neurologiche, chirurgiche, ostetriche, nefrologiche, etc.). Sono stati eseguiti attualmente circa 1500 tamponi; sono tuttora in corso nei Comuni dell’Isola".

"Sono stati eseguiti 200 test rapidi sierologici - proseguono dal Comitato - su tutto il personale che lavora in Ospedale, nelle Rsa; successivamente saranno eseguiti 400 test sul personale che lavora sul territorio, a contatto con il pubblico, con categorie a rischio o ambienti potenzialmente infetti. Questi test sono utili per scoprire se una persona è entrata in contatto con il virus e ha sviluppato anticorpi. Sono definiti i percorsi per i casi sospetti Covid-19 che sono isolati in uno spazio dedicato".

"Le persone positive che necessitano di ricovero, aggiungono dal Comitato - sono trasferite direttamente dal pre-triage ad una zona filtro 'bolla', che ha una capienza di 10 posti letto: 8 posti letto destinati a degenti positivi ma che non hanno bisogno di cure ad alta intensità; altri 2 posti letto di assistenza intensiva, dove i pazienti saranno ricoverati in attesa del trasferimento. Il setting Covid all'ospedale di Portoferraio è gestito da un gruppo multidisciplinare e multiprofessionale di medici e infermieri, che pur essendo numericamente pochi, hanno grande competenza. Il nostro ringraziamento alla generosità dei numerosi amici dell’Isola d’Elba che hanno contribuito alla raccolta fondi per l’acquisto di attrezzature di elevato valore donate alla struttura ospedaliera: 4 letti di alta tecnologia adatti per la terapia intensiva, 2 ventilatori polmonari di alta gamma, ecografi di elevato livello, fibroscopio per intubazione difficile, capnografi, saturimetri, termoscanner ed altre utilissime strumentazioni che continuano a giungere".

Secondo le associazione del Comitato di partecipazione quello di Portoferraio è quindi "un ospedale ben attrezzato, con caratteristiche intermedie di Ospedale di Base/Ospedale di I livello (classificazione nazionale) con servizi adeguati sul territorio è importante sia per la popolazione elbana, sia per i turisti, anche in previsione di una possibile riorganizzazione del turismo sull’Isola nel prossimo futuro. È fondamentale disporre di organici dei reparti numericamente adeguati, preferibilmente con almeno metà del personale stanziale e, come segnalato in precedenti documenti, tra cui il Programma Sanitario 11 maggio 2018 firmato dai Sindaci Elbani, disporre di 4 posti letto di terapia intensiva, con personale dedicato, con competenze di terapia intensiva, con spazi dedicati".

"Grazie ad 'Elba ti ascolto', - prosegue il Comitato - uno sportello dedicato all’emergenza Covid-19, gratuito, organizzato da un gruppo di psicologi dell’Isola. Grazie al Sindaco di Portoferraio, Angelo Zini, Presidente della Conferenza dei Sindaci, per la diretta fecebook in cui sintetizza la situazione sanitaria e le tematiche sociali connesse a Covid-19 e a tutti i Sindaci dei Comuni dell’Elba che hanno, con le loro ordinanze, messo in sicurezza tutta la popolazione".

"Ci auguriamo - concludono dal Comitato - che questo momento di emergenza possa far riflettere e prendere decisioni sull’importanza dell’investimento in ambito sanità pubblica".

La nota è firmata da:

Il Presidente del Comitato di Partecipazione Zona Elba: Giulio Tagliaferro

Associazione Cittadinanza Attiva: Presidente Giulio Tagliaferro

Associazione di Volontariato Tempo Amico: Presidente Ivano Conti

Associazione Dialogo: Presidente Licia Baldi

Associazione Diabetici: Presidente Roberto Chiappi

Associazione Diversamente Sani onlus: Presidente Edy Papi

Associazione Michele Cavaliere per l’aiuto alla leucemia o.n.l.u.s.: Presidente Elvio Cavaliere

Associazione Elba Sanità: Presidente Marialuisa Chiappa


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Era stato per tanti anni medico di famiglia ed era molto conosciuto e stimato. Era stato anche vicesindaco del Comune di Campo nell'Elba
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità