Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:PORTOFERRAIO17°20°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'ultima di Valentino Rossi, si commuove per la festa e lancia il casco ai suoi tifosi

Attualità martedì 04 aprile 2017 ore 15:21

Il biglietto del bus si potrà comprare con un sms

Accordo fra Ctt Nord e i comuni di Portoferraio e Rio Marina: anche all'Elba sarà esteso il servizio di acquisto dei biglietti via telefono



PORTOFERRAIO — Un sms per comprare il biglietto. E' questa la prima azione concreta del progetto Elba Sharing, sviluppato grazie ai finanziamenti europei di Civitas Destination, e che vede la cooperazione dei comuni di Portoferraio e Rio Marina con il titolare del trasporto pubblico locale Ctt Nord.

Presentato questa mattina nella sala della Gran Guardia dai sindaci Ferrari e Galli, accompagnati dal presidente Zavanella, il servizio è formalmente entrato in vigore e già da oggi sarà possibile acquistare il titolo di viaggio, sia per i percorsi urbani che quelli extraurbani, mandando un semplice sms al numero 4850306.

Il mittente riceverà in pochi secondi (durante la presentazione è stata effettuata una prova del servizio) un sms di risposta che potrà mostrare al controllore e sarà a tutti gli effetti un biglietto valido per la corsa. Il costo sarà scalato dal credito telefonico e non è necessaria alcuna registrazione preventiva al servizio.

I costi. I biglietti acquistabili con il nuovo servizio sono di tre tipi: per la tratta urbana di Portoferraio è necessario scrivere nel corpo del messaggio Portoferraio, il biglietto è valido per 1 ora e costa 1,20 euro. Per la tratta extraurbana fino a 10 chilometri è necessario scrivere Elba 10 al costo di 1,40 euro mentre per le tratte fino a 20 chilometri il messaggio da inviare è Elba 20 e il costo è di 2,50 euro.

Al costo del biglietto si aggiunge il costo di richiesta che può variare da operatore a operatore, hanno aderito infatti le compagnie Wind, H3G, Tim e Vodafone.

Come risulta evidente alcune tratte extraurbane, quelle superiori a 20 km, risultano scoperte dal servizio (a meno di sommare due biglietti) ma Ctt assicura che, dopo una prima fase sperimentale, si cercheranno soluzioni adeguate per ovviare al problema.

Il servizio, già attivo sulle reti urbane di Pisa, Livorno e Lucca, sarà accompagnato da una campagna di informazione rivolta all'utenza sia a bordo dei bus che tramite affissione alle fermate sul territorio.

"E' un progetto nato all'interno della collaborazione di due comuni - afferma il sindaco Ferrari - ma è un beneficio per tutta l'Elba, è un salto in avanti per l'adeguamento dei servizi pubblici, sia per gli elbani che per gli ospiti. Spero anche che questa nuova collaborazione con Ctt Nord ci permetta di affrontare il problema delle coincidenze della nave con i bus a Piombino".

"Il nostro obiettivo - continua il sindaco Galli - è quello di disincentivare l'uso delle auto a favore del trasporto pubblico ma per fare questo dobbiamo renderlo appetibile e quello di oggi è un passo nella giusta direzione ma il nostro lavoro prosegue anche in altri aspetti del settore".

Gli ulteriori passi saranno quelli che porteranno, presumibilmente durante l'estate ma più realisticamente per l'autunno, alla creazione e diffusione di una app scaricabile sullo smartphone in grado di contenere le informazioni aggiornate sul servizio in tempo reale e, compatibilmente con il cambio di parco macchine, l'introduzione del wi-fi libero a bordo dei bus.

"Questa di oggi - commenta il presidente Zavanella - è una doppia novità perchè ci permette di ovviare anche al problema, più volte segnalato, della mancanza di biglietti in alcune zone dell'isola, una situazione che si è venuta a creare dopo il cambio del soggetto distributore.

La soluzione che abbiamo trovato con le tre tipologie di biglietto è un primo passaggio ma ne abbiamo in mente altri e l'Elba sarà il banco di prova per la versione turistica. Sappiamo che il costo del biglietto tramite sms è leggermente maggiore rispetto a quello acquistabile al tabacchi ma rimane comunque minore di quello acquistato a bordo.

Ci tengo a precisare - conclude Zavanella - che Ctt Nord continua a progettare il futuro anche in una situazione di incertezza dovuta all'affidamento del servizio Tpl in Toscana".

Alla conferenza stampa è stato anche presentato il team che le due amministrazioni hanno creato per seguire il progetto Elba Sharing: Massimiliano Ribaudo, Federica Andreucci, Raffaella Cecchini, Dorina Scappini. 

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto di notte sulla strada di San Giovanni in prossimità di un cantiere. Una ragazza è stata trasferita con l'elisoccorso a Livorno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità