Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:PORTOFERRAIO19°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Allegri furioso a fine partita, la frase urlata uscendo dal campo: «E vogliono giocare nella Juve»

Cultura mercoledì 04 agosto 2021 ore 15:51

I musei napoleonici raddoppiano le aperture

Ingresso Museo napoleonico Residenza di San Martino

Operativo un accordo che è stato siglato tra Comune di Portoferraio, delegato dalla Gat, e la Direzione regionale musei della Toscana



PORTOFERRAIO — Attraverso un accordo di valorizzazione siglato lo scorso 30 Giugno, da giovedì 5 Agosto e fino al 10 Ottobre 2021 le residenze napoleoniche dell'Isola d'Elba, Palazzina dei Mulini e Villa San Martino, saranno aperte al pubblico con un orario di visita ampliato, tale da soddisfare le esigenze dell'utenza nella stagione di maggior afflusso turistico e valorizzare le memorie legate alla permanenza di Napoleone nell'isola nella ricorrenza del bicentenario della sua morte (1821-2021).

Lo hanno reso noto Comine di Portoferraio e Polo museale della Toscana.

Come si legge nella nota, l'ampliamento dell'orario di visita prevede il raddoppio delle ore di apertura dei musei, che saranno aperti, durante la settimana, mattina e pomeriggio, ad esclusione di un giorno di riposo alternato tra le due strutture in modo da garantire la possibilità di visita ad un luogo napoleonico anche a chi non prolunga la permanenza sull'isola oltre un breve soggiorno. Il nuovo orario è frutto dell'accordo di valorizzazione siglato tra la Direzione regionale musei della Toscana del MiC, a cui i due musei afferiscono, e il Comune di Portoferraio, delegato dei comuni elbani anche per la Gestione associata del turismo. L'accordo ha come oggetto la valorizzazione dei Musei nazionali promuovendone l’interesse culturale e turistico grazie a personale messo a disposizione dal Comune, nel rispetto delle caratteristiche dei luoghi.

"L'accordo siglato con il Comune di Portoferraio e messo a punto anche col supporto della Direzione Generale Musei - afferma Stefano Casciu, direttore regionale musei della Toscana - fa seguito ad un forte impegno della Direzione regionale sui due musei durante i lunghi mesi del lockdown, che ha previsto tra l'altro la risistemazione dei giardini, l'ammodernamento e il potenziamento dei sistemi di illuminazione, in particolare quello della facciata di Villa San Martino e, sempre in quest'ultima, la risistemazione della serra a vapore acqueo, ricca di fascino, realizzata agli inizi del '900 da Adolfo Coppedè, per la coltivazione delle piante tropicali. L'accordo di valorizzazione, un strumento previsto dal Codice dei Beni Culturali nell'ambito delle attività istituzionali della Direzione regionale, reso possibile grazie all’impegno del Comune di Portoferraio, è quindi particolarmente importante per la restituzione alla comunità e ai numerosi visitatori che affollano l’Isola d’Elba della piena godibilità dei luoghi napoleonici". 

“È con grande soddisfazione che prende avvio l’accordo di valorizzazione, firmato con la Direzione regionale Musei della Toscana, che garantisce l’estensione degli orari di apertura delle Residenze Napoleoniche e di conseguenza l’ampliamento dell’offerta culturale per i nostri ospiti. - dichiara Angelo Zini, sindaco del Comune ne di Portoferraio - Ciò è stato possibile grazie alla condivisione di tale progetto da parte dei miei colleghi sindaci che hanno garantito il supporto economico, accordando l’utilizzo dei proventi della tassa di sbarco, per la messa a disposizione di personale affiancato ai dipendenti ministeriali". 

:Mi auguro - prosegue Zini - che per i prossimi anni si possano trovare soluzioni alternative, con l’intervento e l’impegno del Ministero della Cultura, per garantire la massima fruizione dei musei nazionali”.

I nuovi orari di apertura a partire da giovedi 5 Agosto sono i seguenti:

- Villa San Martino: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato, ore 9 - 18,30 (ultimo ingresso ore 18.00); domenica e festivi ore 9-13,30 (ultimo ingresso ore 13). In ottemperanza alle disposizioni di contrasto al Covid 19 l'ingresso è contingentato a un massimo di 25 persone in compresenza all'interno del museo.

- Palazzina dei Mulini: lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato ore 9 - 18,30 (ultimo ingresso ore 18); domenica e festivi ore 9-13,30 (ultimo ingresso ore 13). In ottemperanza alle disposizioni di contrasto al Covid 19 l'ingresso è contingentato a un massimo di 25 persone in compresenza all'interno del museo.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La segnalazione arriva da Riccardo Nurra, ex assessore del Comune di Portoferraio, che invita gli attuali amministratori a curare il decoro urbano
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Sport

Attualità