QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 14°18° 
Domani 14°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 24 marzo 2019

Attualità lunedì 05 febbraio 2018 ore 18:01

Gruppo Onorato, presentata nuova nave cargo

La Giuseppe Lucchesi

E' la Giuseppe Lucchesi di Tirrenia, che aumenta le capacità di trasporto della compagnia nelle linee del Sud Italia verso la Penisola.



PORTOFERRAIO — Il Gruppo Onorato Armatori ha presentato nei giorni scorsi nel porto di Catania la nuova nave cargo Giuseppe Lucchesi, grazie alla quale Tirrenia garantirà  maggiore capacità di trasporto nelle linee del Sud Italia verso la Penisola.

La nuova unità, lunga 193 metri e larga 26, con una capienza di oltre 3.600 metri lineari e 249 rimorchi, avrà una programmazione calibrata sulle esigenze degli autotrasportatori.
Un investimento importante, dunque, che Onorato Armatori fa in Sicilia, regione sul cui sviluppo commerciale il Gruppo crede fortemente. E non è casuale il nome che è stato dato alla nave : Giuseppe Lucchesi, imprenditore nel settore dei trasporti, è da sempre in prima linea per lo sviluppo del commercio e del turismo in Sicilia, tanto da essere stato promotore dell’arrivo del Giro d’Italia a Messina e in provincia, essendo anche un grande appassionato di ciclismo. 
“La politica di investimento e di crescita del nostro Gruppo prosegue senza sosta, e la giornata di oggi con la presentazione di questa grande nave ne è un’ulteriore prova – ha dichiarato  Alessandro Onorato, consigliere delegato al Commerciale di Onorato Armatori –. In Sicilia, Tirrenia ha registrato sul traffico merci una crescita importante già nell’anno appena trascorso, e sono convinto che proseguiremo in questa direzione anche nel 2018, grazie a un’alta qualità dell’offerta che assicuriamo sempre ai nostri clienti. E le novità non finiscono qua – conclude Onorato –. A breve ci saranno altre sorprese che, siamo certi, faranno ancora più felici gli autotrasportatori, con i quali manteniamo un dialogo costante”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità