Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:00 METEO:PORTOFERRAIO11°14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 18 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità martedì 11 ottobre 2016 ore 10:52

Gli elbani donano di più

​Domenica 9 ottobre, ha avuto luogo il consueto incontro biennale, dei donatori Avis di Portoferraio presso sala della Provincia



PORTOFERRAIO — La sala era piena di donatori attivi, ma ha visto la partecipazione anche dei vecchi donatori, che si sono tanto spesi per la collettività. Fra questi Ferdinando Montauti, di San Piero, che con i suoi 148 viaggi (equivalenti a 148 donazioni) ha aiutato tante persone e a cui è stata consegnata da una nuova donatrice una targa di ringraziamento. 

Nel corso dell'incontro, in cui è stato ricordato il donatore Mario Muti e che ha visto la partecipazione di rappresentanze di Porto Azzurro e di Piombino, sono stati consegnati fra gli applausi dei presenti le Benemerenze, che rappresentano per i donatori i riconoscimenti dovuti sulla base delle donazioni effettuate e dagli anni d’iscrizione all’associazione.

La relazione del presidente Avis di Portoferraio, Dante Leonardi (cui è stato consegnata da Riccardo Nurra, presidente della zona Elba, la benemerenza in oro con smeraldo) ha evidenziato come, in controtendenza con il trend nazionale e regionale, a Portoferraio, in questi primi nove mesi del 2016, le donazioni siano aumentate in misura considerevole (+ 32% nel complesso), con una percentuale in aumento di donazioni di sangue intero del 17%, ma soprattutto con una percentuale di donazioni di plasma che vede quasi un raddoppio, con un aumento del 72%. 

E anche se, sulla base dei protocolli del Ministero della Sanità, le donne in Italia possono donare sangue intero per un massimo di 2 volte l'anno, pure la presenza di tante donatrici rappresenta un tratto distintivo dell'attuale identità dell'associazione. 

Come pure merita attenzione il fatto che nella nostra realtà sia in aumento anche il numero di donatori e donatrici stranieri che da tanto o da poco risiedono sull'isola. 

"Tutto questo nonostante le difficoltà legate all'insularità - commentano dall'associazione - che ci vede costretti a donare in tempi ristretti al fine di permettere la consegna delle sacche in partenza per il continente, ma grazie anche alla estrema disponibilità del personale operante al Centro Trasfusionale di Portoferraio, tutti i donatori sono sempre riusciti a donare. 

Una realtà la nostra quindi altamente positiva e di cui andiamo fieri". 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La vittoria del Rallye Elba, prima prova del Campionato Italiano Wrc, è andata all'equipaggio Pedersoli-Tomasi, l'elbano Volpi-Maffoni quinto
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Politica

Sport