QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 24°27° 
Domani 23°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 15 settembre 2019

Politica venerdì 14 ottobre 2016 ore 14:59

"Ferrari fa terrorismo mediatico"

Il PD elbano critica duramente l'iniziativa del sindaco Ferrari di rompere con la conferenza dei sindaci e adottare una linea dura con la Regione



PORTOFERRAIO — "Crediamo che l’atteggiamento e le azioni del sindaco Ferrari e dell’assessore alla sanità Luciano Rossi siano assolutamente irresponsabili. 

Convocare una conferenza stampa mentre si svolge la riunione della conferenza dei sindaci sulla sanità per dichiarare che l’ospedale di Portoferraio è al collasso e che la Zona Distretto Elba è insignificante, addirittura minacciare una mobilitazione popolare, è atto di terrorismo mediatico nei confronti di tutti quei cittadini elbani che hanno manifestato seriamente e numerosi negli anni passati quando veramente la sanità elbana rischiava di essere ridotta a ben poco.

Ora per fortuna alcune criticità del nostro sistema sanitario sono superate o in via di superamento come ad esempio una per tutti il reparto di ortopedia che da appendice di chirurgia, diventa unità operativa semplice con personale adeguato, come anche testimoniano gli stessi operatori e le dichiarazioni di tanti cittadini. 

I servizi della la Zona Distretto Elba si stanno avviando, alcuni più rapidamente di altri, il nostro direttore dott. Donigaglia ne è testimone e vi sta lavorando alacremente con i fondi messi a disposizione che, in mancanza di una autonomia di gestione, come riconosciuto per legge dal consiglio regionale, non avremmo senz'altro avuto. 

Sicuramente altre criticità dovranno essere risolte come l’aumento del personale infermieristico e medico, le liste d’attesa troppo lunghe, ma questa e un problematica estesa a tutto il sistema sanitario nazionale che dovrà essere risolto soprattutto in quel contesto. 

Infatti è falso quanto dichiarato dall’assessore Rossi che dai nostri fondi per la sanità siano stati decurtati 20 milioni di euro, i 112 miliardi previsti dal Governo per il sistema sanitario italiano nel 2017 sono rimasti tali, anzi il ministro Lorenzin ne sta ottenendo un miliardo in più, nonché ulteriori 300 milioni proprio per far fronte a nuove assunzioni di cui tutto il sistema ha bisogno. 

Tutto questo contrasta del tutto con quanto dichiarato alla stampa dall’amministrazione di Portoferraio il cui atteggiamento nei confronti degli altri sindaci elbani rompe drammaticamente una unità di cui tutta l’Elba ha estremo bisogno e dichiara una guerra, disastrosa per gli interessi della nostra isola, nei confronti dell'azienda sanitaria e della Regione Toscana che fino ad ora ha dimostrato viceversa di lavorare a beneficio dei nostri cittadini. 

Sicuramente tutto questo è stato ottenuto per merito di diversi soggetti, istituzioni, categorie economiche, comitati, cittadini che hanno lottato unitariamente per ottenere attenzione e risultati concreti.

Ci pare, invece, che queste ultime azioni siano dettate più che per gli interessi degli elbani da interessi di parte del tutto ingiustificati, come ci sembrano ingiustificate le critiche delle opposizioni in consiglio regionale, Forza Italia, Movimento 5 Stelle per tutti, che, come opposizioni, dovrebbero non solo dissentire tout court, ma sollecitare e proporre per aiutare chi governa ad assumere le decisioni più giuste". 



Tag

'Chi non salta comunista è', i cori dei giovani della Lega a Pontida mentre parla Salvini

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca