Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:PORTOFERRAIO11°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 18 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Politica martedì 09 gennaio 2024 ore 09:30

"Perché non riaprire via Fucini?"

Foto di: Foto da Facebook di Vincenzo Fornino

I lavori per la bonifica dell'area del distributore in piazza Citi fanno discutere a causa dei disagi nella viabilità



PORTOFERRAIO — Fanno discutere i lavori in corso in piazza Citi a Portoferraio.

"Durante questi anni, in qualità di consigliere comunale di opposizione, sono intervenuto più volte sulla problematica dell eccessiva occupazione del suolo pubblico da parte di alcune attività commerciali ubicate nella nostra città evidenziando le criticità". 

Lo ha dichiarato il consigliere comunale di minoranza Luigi Lanera.

"Oggi davanti alla chiusura di una importante arteria cittadina per lavori in corso, ci accorgiamo che questa amministrazione non ha provveduto alla riapertura di via Fucini al fine di dare un'alternativa alla viabilità portuale. Ci chiediamo il perché non sia stata riaperta la strada di via Fucini e del perché quelle strutture precarie asservite alle attività presenti in loco non siano ancora state smontate a motivo della necessità di riapertura della strada", ha aggiunto Lanera.

Ma la polemica si è estesa anche sui social, dove l'ex consigliere di minoranza Vincenzo Fornino, ha riportato un post di un altro cittadino di Portoferraio che appunto commenta la situazione.

"Io mi domando se non vi vergognate per il modo in cui gestite il territorio e la viabilità nonché la sicurezza dei cittadini. - si legge nel post di Facebook - Piazza Citi è completamente chiusa per i lavori di bonifica dell'ex distributore Barontini, lavori che sicuramente si potrarranno nel tempo, ovvero fino a quando non verranno rimossi i vecchi depositi. Oggi la zona portuale ha l'entrata e l'uscita solamente dall'incrocio con viale Elba. L'alternativa poteva essere via Fucini, ma la strada è stata concessa ad alcune attività di ristorazione, che se anche non utilizzano quegli spazi, vi hanno lasciato pedane e attrezzature che non permettono la viabilità di automezzi. In Calata Italia è presente il Lunapark e in caso di incidente, vuoi anche per il traffico dovuto all'imbarco e sbarco delle navi, i soccorsi sarebbero complicati. Ma per certe circostanze non c'è nessuno che esamina la casistica per ottenere risultati appena sufficienti?"


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ruggero Barbetti, già sindaco e vicesindaco di Capoliveri, interviene per fare chiarezza sulle vicende giudiziarie in corso sul territorio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Attualità

Attualità