Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:37 METEO:PORTOFERRAIO19°21°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 19 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità giovedì 14 settembre 2023 ore 16:47

Mensa e scuolabus, ecco quando iniziano

L'Amministrazione ha di Portoferraio fa il punto sui servizi scolastici del suo territorio. Le informazioni per le famiglie



PORTOFERRAIO — L’amministrazione comunale di Portoferraio rende note le novità che caratterizzeranno i servizi scolastici nell’anno scolastico 2023-2024.

MENSA SCOLASTICA: Il servizio avrà inizio il 18 settembre 2023 negli asili nido (per i bambini che hanno già frequentato il precedente anno scolastico) ed il 2 ottobre 2023 nelle scuole dell’infanzia e nelle scuole primarie della città. Rispetto all’offerta dello scorso anno regolamentata da una gara scaduta il 31 agosto 2023, sono previste alcune piccole variazioni.

Alla luce degli aumentati costi del servizio, per non ritoccare verso l’alto la tariffa del singolo pasto, è stato deciso di togliere la frutta a merenda nella scuola primaria a tempo pieno di Casa del Duca e le due merende a base di yogurt o frutta nelle scuole dell’infanzia. Nello scorso anno scolastico l’impegno di spesa del comune di Portoferraio per la mensa scolastica è stato di 322.781 euro per le scuole dell’infanzia e le scuole primarie e di 40.486,50 euro per gli asili nido. Il costo a carico dell’utenza, attraverso l’emissione di bollettini era stimato in 195.455,64 euro. Di questi sono stati riscossi 165.933,19 euro con conseguente evidenziazione di un elevato tasso di morosità.


TRASPORTO SCOLASTICO: Su due dei quattro mezzi di proprietà comunale, adibiti al servizio insieme ad altri due presi a noleggio, si sono resi necessari importanti interventi di manutenzione inerenti non solo le parti meccaniche, ma anche la carrozzeria, che sono in corso di esecuzione in un’officina specializzata del continente. La capienza massima dei mezzi è pari a 108 posti.

A fronte di un maggior numero di domande di iscrizione (165) sarà necessario redigere una graduatoria tenendo conto del vigente regolamento comunale che prevede un’analisi della situazione familiare. 

L’inizio del servizio è previsto il 2 ottobre, una volta disponibili tutti gli scuolabus e predisposta la graduatoria. Il prelievo dei bambini non sarà più effettuato con il sistema del ‘porta a porta’, ma attraverso l’allestimento di appositi punti di raccolta lungo le tre linee previste la cui ubicazione sarà comunicata tempestivamente.


ASILI NIDO: Per la gestione dei nidi, rispetto alla spesa di 509.363,50 euro sostenuta nell’anno scolastico 2022-2023, è previsto un ulteriore esborso da parte del Comune di circa 60.000euro per far fronte ai maggiori costi legati alle nuove tabelle ministeriali per la retribuzione del personale. 

L’importo che doveva essere coperto con le tariffe a carico dell’utenza era stimato in 127.705,47 euro. Ne sono stati riscossi 122.438,79. In questo caso la percentuale di morosità è molto più bassa perché l’apposito regolamento prevede che dopo 2 mesi di mancato pagamento l’utente venga escluso dal servizio.


ASSISTENZA SPECIALISTICA PER GLI ALUNNI DISABILI IN CONDIZIONI DI GRAVITA’: La spesa - che in questo caso viene sostenuta interamente dall’ente comunale in quanto non è previsto alcun carico sull’utenza - è stata incrementata di 30.000 euro rispetto ai 144.659.80 euro dell’anno scolastico 2022-2023. Verranno così garantite 652 ore di assistenza specialistica in più e verranno portate a 331 le ore settimanali erogate a favore dei 38 alunni (dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria di primo grado) che ne usufruiscono.


PROVVEDIMENTI PER RECUPERO MOROSITA’: Dall’attività di indagine svolta dagli uffici comunali è emerso che le morosità relative ai servizi scolastici ammontano complessivamente a ben 64.000 euro per il solo anno scolastico 2022-2023 raggiungendo quota 299.000 euro tenendo conto dei periodi precedenti.

Questa situazione porterà all’adozione di appositi provvedimenti per prevedere l’esclusione dal servizio di trasporto scolastico di coloro che non sono in regola con i pagamenti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È stato riaperto al pubblico il teatro "napoleonico" dedicato al tenore elbano Renato Cioni. Ecco gli interventi realizzati e la sua storia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Sport