Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PORTOFERRAIO24°27°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip

Politica lunedì 24 giugno 2024 ore 18:22

Spiagge, "Legambiente sbaglia indirizzo"

Tiziano Nocentini, sindaco di Portoferraio

Il sindaco di Portoferraio Tiziano Nocentini invita l'associazione a prendere visione di quanto rivendicato dalla ex amministrazione Zini



PORTOFERRAIO — "La lettura da parte di Legambiente della stampa locale ha intercettato il comunicato di questa amministrazione comunale che annunciava il completamento dell’opera di ripascimento delle spiagge di Biodola e Scaglieri cercando di essere più tempestiva possibile vista la stagione inoltrata. L’associazione ambientalista si è però dimenticata di leggere appena poche ore dopo la precisazione della ex amministrazione Zini, che rivendica sia il progetto che il finanziamento di quel ripascimento oltre che, implicitamente, anche il ritardo con cui viene realizzato e completato".

Il sindaco di Portoferraio Tiziano Nocentini replica alle dichiarazioni di Legambiente sugli interventi di ripascimento delle spiagge annunciati dalla sua amministrazione comunale.

"Questa amministrazione comunale inoltre, - spiega il sindaco -  a poche ore dal suo insediamento, ha cercato così di rimediare ad un errore fatto da altri, che oltretutto avevano dimenticato di inserire la spiaggia di Forno nell’intervento. Questo non è stato possibile, nonostante l’interessamento del nostro vicesindaco, architetto Claudio De Santi, per l’impossibilità di una diversa ripartizione del finanziamento". 

"Va comunque fatto notare che, ad oggi, su quella spiaggia non c'è mai stata alcuna nidificazione da parte di tartarughe e, su sollecitazione di questa amministrazione, a cui sta a cuore l'ambiente e la sua protezione, nei giorni scorsi sono stati effettuati specifici sopralluoghi che hanno tranquillizzato i tecnici sul fatto che non c'era alcun segnale di nidificazioni in atto da parte di tartarughe Caretta caretta. L’associazione ambientalista comincia così il proprio rapporto con chi è stato democraticamente eletto dai cittadini ad amministrare Portoferraio, riempiendo di accuse e di processi alle intenzioni la propria nota che appare più come una reprimenda di stampo politico piuttosto che un approccio collaborativo con persone disponibili al dialogo.Invitiamo quindi Legambiente, da noi comunque sempre considerata come un interlocutore autorevole, a correggere la mira delle proprie accuse indirizzando a chi di dovere la responsabilità soprattutto sulla tempistica dell’intervento che, se fatto nel periodo giusto, avrebbe rispettato gli interessi dei turisti, degli operatori balneari ma anche delle tartarughe, che avrebbero eventualmente trovato le spiagge sicuramente più adatte ad ospitare le loro nidificazioni.Restiamo comunque a disposizione per un sereno confronto istituzionale improntato alla collaborazione sui temi più cari a Legambiente che fanno parte anche del bagaglio personale di chi oggi amministra Portoferraio", conclude Nocentini.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'assessore del Comune di Portoferraio Ruggero Barbetti, dopo aver ricevuto la delega per riorganizzare uffici e servizi commenta la situazione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità