Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:PORTOFERRAIO22°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 29 settembre 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Brooklyn sott'acqua: forte temporale sorprende la città di New York

Attualità sabato 29 aprile 2023 ore 08:15

Furto ambulanza, "sbagliato istigare a delinquere"

Dopo la chiusura delle indagini con la denuncia di un 28enne, la Pubblica Assistenza di Porto Azzurro interviene per spiegare alcune cose



PORTOFERRAIO — "Abbiamo voluto attendere la conclusione delle indagini per “commentare” anche noi, come lo hanno fatto i tanti “scrittori ” del Web che hanno come sempre, le soluzioni idonee a tutto".

Si apre così una lettera aperta della Pubblica Assistenza di Porto Azzurro.

"Del furto dell’ambulanza siamo stati avvisati da alcuni amici la mattina seguente. Individuando subito “L‘AUTISTA” della “notte” e i ragazzi che con divertimento e schiamazzi sono saliti sul mezzo. Per questi le indagini non si sono concluse! Non sapppiamo che cosa sia successo dopo che l’ambulanza è partita, ma una cosa è certa: ringraziamo che non sono successi incidenti, e (conoscendo il tipo) neanche uscite di strada , con la completa distruzione del mezzo di soccorso. Questa è la cosa piu importante!"

"Come ha fatto a prendere le chiavi dell’ambulanza? - spiegano - Nel nostro garage delimitato, ci sono per ora due ambulanze e 4 mezzi del Sociale, le chiavi dei mezzi sono riposte in una colonnina dell’energia elettrica, anche questa chiusa a scatto e non visibile al pubblico come “portachiavi” dei mezzi. La situazione è a conoscenza dei soli autisti autorizzati e questo ha funzionato da sempre e da ben 40 anni di servizio non è mai successo niente del genere. Una persona “normale”, ad esempio, non va in un garage privato, semichiuso, a cercare di “rubare” un mezzo, peggio ancora un ambulanza! L'”AUTISTA” della notte, ha utilizzato la nostra associazione qualche anno fa, per fare delle visite a Livorno e a PIsa e probabilmente ha visto in partenza o in arrivo dove i nostri volontari deponevano le chiavi dopo il servizio". 

"Presa di servizio? - proseguono- Le nuove ambulanze quando hanno la presa inserita per ricaricare le attrezzature mediche interne e la batteria dei “servizi”, non permettono di far partire il motore del mezzo, finche questa non è tolta.; ecco perchè c’è questo dispositivo che blocca tutto il motore. Però è anche vero, che inserendo le chiavi del mezzo, una spia si accende e ti avvisa “stacca la spina di ricarica” e quindi si può accendere il motore e partire!"

"Perchè ha preso l’ambulanza e non un auto di servizio? Semplice, perchè un ambulanza, a differenza di una semplice auto, fa più “FIGO“, fa più “clamore e permette di vantarsi con orgoglio con i suoi “amici “. - commentano - Si…perchè lui, ammette, di aver sbagliato, ma poichè i suoi “AMICI” lo mettono sul “piedistallo”, lo incitano a fare di più in altre occasioni, LUI si sente un …DIO! In questi giorni di indagini delle Forze dell’Ordine, siamo andati a curiosare tra le varie CHAT, di Facebook, Instagram e Tik Tok… “Mamma mia che “GIOVANI” che abbiamo!… Non vogliamo entrare in quello che hanno scritto, dimostrazione di quanto siano…terra, terra, in cultura, socialità, anche di fronte a questo “AUTISTA” , sorridendogli dietro, ma nello stesso tempo invitandolo a fare altre azioni piu ecclamanti e fuori Legge."

"Reato d’istigazione a delinquere? - aggiungono dalla Pubblica Assistenza  - E’ questa la cosa più grave. “Giovani” che anzichè fermarlo per fargli capire che cosa aveva fatto, e le possibili conseguenze giudiziarie, continuano a “battergli le mani”, “Grazie per questa gioia che ci hai regalato” - commenta un giovane portoazzurrino, senza ricordarsi che appena venti giorni prima, proprio quella ambulanza, unica nel versante orientale, era intervenuta per soccorrere suo fratello. E, se succedeva quella notte Un altro sollecita ”vogliamo un altra perla da te” che proprio lui aveva chiesto di entrare in Pubblica Assistenza per i “servizi sociali”, sconto pena… Senza guardare i video; ….”ATTORE” unico, e tanti registi, …lasciamo perdere!"

 Qualcuno ha criticato chi ha fatto il primo video della partenza dell’ambulanza e della salita dei giovani sull’ambulanza davanti al Mandel. Abbiamo saputo che questi giovani che hanno registrato il video, hanno svolto subito dopo, il loro impegno civile e giusto di cittadini, chiamando il 112, ma visto che la Centrale unica a Firenze, sembra che ci siano state delle problematiche sulla linea, vista la zona in ombra di Morcone, non è stata presa in considerazione. Stiamo valutando anche questo!

"Per concludere in sede separata, sollecitiamo Il Prefetto di Livorno, la Questura, il Sindaco di Porto Azzurro Dott. Maurizio Papi, le Forze dell’Ordine, di comprendere la situazione e fare il possibile legalmente e nei modi più umani e “sanitari” per “LUI”, al fine però, di garantire piu sicurezza per Porto Azzurro, evitando di essere “ostaggi” di certi personaggi", concludono dall'associazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sul posto sono intervenute l'ambulanza da Porto Azzurro e l'automedica da Portoferraio. Attivato anche l'elisoccorso Pegaso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Cronaca

Attualità