QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 28°32° 
Domani 26°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 22 luglio 2019

Attualità lunedì 07 gennaio 2019 ore 15:03

Dopo le feste i parcheggi tornano a pagamento

Centro storico di Portoferraio

L'avviso del Comune di Portoferraio e l'invito a valutare l'abbonamento per i parcheggi negli stalli blu e a rinnovare il tesserino per le ztl



PORTOFERRAIO — Sono tornati nuovamente a pagamento i parcheggi all’interno delle strisce blu a Portoferraio. Come annunciato a suo tempo, infatti, l’amministrazione comunale, in accordo con la concessionaria dei parcheggi, società Abaco, aveva deciso di concedere la totale gratuità della sosta dal 8 Dicembre al 7 Gennaio, in occasione delle festività, con lo scopo di facilitare la sosta delle auto in prossimità degli esercizi commerciali e delle zone cittadine di intrattenimento. 

“Ringraziamo per questo la società Abaco – ha voluto commentare il vicesindaco ed assessore alla viabilità Adalberto Bertucci – per avere dimostrato disponibilità e collaborazione nei nostri confronti".

"In merito alle ulteriori iniziative in atto per agevolare la disciplina della sosta in città – ha aggiunto Bertucci – invitiamo coloro che non lo avessero ancora fatto a valutare l’opportunità di aderire alle facilitazioni degli abbonamenti nelle varie zone disciplinate con gli stalli blu, che saranno valide fino al prossimo 31 maggio". 

"Per quanto riguarda invece le zone a traffico limitato – ha aggiunto l’assessore – rivolgiamo un ulteriore invito a coloro che non hanno ancora rinnovato il tesserino di accesso a farlo entro il prossimo 31 gennaio. Chi è in possesso del vecchio cartellino autorizzativo, dopo quel termine, potrebbe essere soggetto a sanzioni". 

"Ricordo infine – ha concluso Adalberto Bertucci – che grazie alla scelta dell’amministrazione comunale di revisionare i permessi di accesso alle Ztl, che precedentemente erano stati rilasciati in numero di 1050, ad oggi il numero delle autorizzazioni è stato ridotto quasi del 40 per cento con i conseguenti benefici per il traffico e la qualità della vita del centro storico”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità