Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:23 METEO:PORTOFERRAIO11°16°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 11 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia, sparatoria in una scuola a Kazan: gli spari e gli studenti in fuga dalla finestre

Sport domenica 18 settembre 2016 ore 12:16

"Ci faremo rispettare su ogni campo"

Il coach Jean Luc Sans prepara la nuova stagione dell'Elba Rugby attesa alla conferma di una grande campionato: "Avremo tutti gli occhi addosso"



PORTOFERRAIO — Li guarda negli occhi e li mette davanti alle proprie responsabilità perchè "io faccio le scelte ma in campo ci andate voi e se non avete la voglia di fare la storia di questa società allora facciamo prima a non giocare".

Così Jean Luc Sans parla ai giocatori prima del rush finale nella preparazione verso una stagione che sarà quella della conferma dopo l'esaltate cavalcata dell'anno scorso che ha visto i ragazzi dell'Elba Rugby inanellare un record dopo l'altro.

Ma quella che inizierà ufficialmente il 9 ottobre, in trasferta a Firenze sul campo del Cus Firenze, sarà una stagione impegnativa contro avversari di livello superiore. Una sfida che Sans vuole vincere: "Io sono competitivo - spiega ai giocatori - dobbiamo avere la voglia di fare di più di chi ci ha preceduto. Dopo il campionato che abbiamo fatto saremo sotto i riflettori e tutti vorranno batterci. Noi non dobbiamo permetterlo".

La linea è dunque chiara: "Ci dobbiamo far rispettare su tutti i campi e dobbiamo fare di casa nostra un incubo per gli altri: devono capire che qui la loro partita finisce dopo cinque minuti".

Alle sue spalle la lavagna si riempe presto dei primi schemi: "Dobbiamo puntare sulle nostre armi migliori - spiega - siamo una squadra veloce e abbiamo una mischia che si può muovere molto, per questo dobbiamo attaccare le zone esterne del campo, se riusciamo ad occupare il campo in questo modo saranno in pochi quelli che potranno impensierirci. Per fare questo dobbiamo essere pronti tatticamente e più aggressivi sui placcaggi".

Sans cura anche la crescita mentale: "Dopo l'anno scorso c'è il rischio di non essere pronti a gestire una sconfitta che sicuramente prima o poi arriverà: non è una tragedia, serve a crescere. L'importante è lottare fino alla fine".

In attesa del debutto ufficiale la squadra è attesa a due amichevoli di lusso a Galluzzo e contro il Trento Rugby.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

CORONAVIRUS