Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:40 METEO:PORTOFERRAIO11°16°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 11 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia, sparatoria in una scuola a Kazan: gli spari e gli studenti in fuga dalla finestre

Attualità mercoledì 21 aprile 2021 ore 14:47

Italo Bolano e le opere dedicate a Napoleone

Monumento a Napoleone di Italia Bolano, presso hotel Airone

Un ricordo dell'artista e del suo legame con l'Imperatore che scelse l'Elba come esilio, in occasione del bicentenario dalla morte



PORTOFERRAIO — Si avvicina il bicentenario della morte di Napoleone e dall'International Art Center arriva la domanda "Come lo avrebbe celebrato il suo più grande artista, Italo Bolano?"

"Leggiamo dalla stampa on line che sono in corso le riprese della Rai per raccontare l’isola in occasione del bicentenario della morte di Napoleone, avvenuta appunto il 5 maggio 1821 nella perduta Sant’ Elena. - si legge nella nota dell'International Art Center di Bolano - Napoleone aveva l’isola nel suo destino, era nato in Corsica, era stato in esilio all’Elba e morì nello sperduto scoglio in mezzo all’oceano Atlantico. Questo uno dei motivi che lo accomunava a Italo Bolano, l’artista che più di ogni altro in questo secolo lo ha celebrato in tutte le sue sfaccettature di condottiero, di giurista e di esule, tradito dal suo sogno di gloria".

"E’ ancora recente la memoria delle grandi celebrazioni del 2014 per il bicentenario di Napoleone esule sull’Isola", si legge ancora nella nota. In quell'occasione furono esposte gran parte delle circa 200 opere (su tela e su carta) da Bolano realizzate in 14 anni. 

"Per Italo, che si definiva un “romantico-drammatico” Napoleone rappresentava il perfetto “eroe” romantico-drammatico, vittima tormentata del suo stesso glorioso progetto di vita. Così accanto alle tele trionfali delle battaglie dal pennello di Italo scaturirono quelle delle ore più angoscianti, della solitudine di Sant’ Elena, perennemente avvolta nella nebbia, dove Napoleone scrisse le sue Memorie e dove, pallido ed emaciato, corroso dalla solitudine, dai rimorsi e dalla malattia, consumò gli ultimi suoi anni. Tutti momenti e sentimenti drammatici che mirabilmente Italo ha catturato e cristallizzato nelle sue tele", si legge nella nota.

Alcune opere di Bolano saranno esposte anche presso la nuova galleria intitolata ad Italo Bolano per volere di Jacopo Bononi nel suo Art Hotel a Marciana Marina.

Da ricordare il monumento a Napoleone “Omaggio a Vernet” (così intitolato perché ispirato ad un celebre dipinto dell’artista francese Claude Joseph Vernet, storico pittore di Napoleone) realizzato da Bolano in acciaio e vetro dallas già nel 2013 e che dovrà essere collocato sul Porto di Portoferraio, ora “temporaneamente” ospitato nel parco dell’Hotel Airone.

Nel progetto di risistemazione del Museo open air di San Martino è previsto un posto speciale per la collezione permanente dedicata a Napoleone.

"Da ultimo speriamo che la troupe impegnata in questi giorni nelle riprese sull’Isola accolga queste notizie e dedichi qualche secondo anche al Napoleone di Bolano esposto all’Airone", auspicano dall'International Art center.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità