Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:PORTOFERRAIO10°11°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 01 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Ragazzi, non guidate se avete bevuto e correte verso la felicità nel ricordo di Francesco»

Attualità giovedì 04 agosto 2016 ore 08:10

Battaglia legale per Le Picchiaie, relais chiuso

Il proprietario Francesco Paladini è tornato in possesso della storica struttura ma si trova con le prenotazioni annullate e pochi dipendenti



PORTOFERRAIO — "La contattiamo in merito alla sua prenotazione presso Relais delle Picchiaie. Ci è stato recentemente comunicato che Relais delle Picchiaie non potrà ospitarla nelle date del suo soggiorno. Relais delle Picchiaie è stata infatti chiusa per la seguente ragione: Causa di Forza Maggiore derivante da Provvedimento dell’Autorità Giudiziaria".

E' questo il messaggio che i turisti che avevano prenotato il loro soggiorno presso la storica struttura elbana si sono visti recapitare nelle ultime settimane. Il motivo lo ha spiegato il proprietario della struttura, Francesco Paladini, in una conferenza stampa tenutasi ieri mattina nello studio del suo avvocato Alessandro Moretti.

"L'Hotel è ufficialmente chiuso dal primo agosto a causa della battaglia legale - continua Paladini - che ora è arrivata alla conclusione ma che mi ha procurato molti danni. Sto già lavorando per ripartire, ma i problemi sono molti e non so se riuscirò a riaprire l’albergo in estate".

Una vicenda iniziata nel febbraio 2014 quando Paladini concede Le Picchiaie in gestione alla Paladini Gestioni srl, una società che nonostante l'omonimia non è collegata in nessun modo all'imprenditore elbano. E' in realtà in mano per il 33,3% delle quote a Antonio Mosele, per il 20% a Enrico Cocchi e per il resto a una società con sede a Londra.

Mosele peraltro è un nome che già è finito sulle cronache giudiziarie lo scorso 26 maggio quando fu arrestato dai finanzieri della sezione di polizia giudiziaria della procura di Lucca con l’accusa di bancarotta fraudolenta per un debito di 370mila euro di debiti maturato nel corso della gestione dei Cavalieri Park Hotel di Altopascio, di cui aveva affittato un ramo di azienda.

La società di gestione in sostanza ha accumulato debiti ingenti verso fornitori e utenze e Francesco Paladini ha avviato, nel dicembre 2015 la procedura per rientrare in possesso del suo hotel ma nel frattempo sono state azzerate tutte le prenotazioni senza garantire ai turisti la riprotezione in altre strutture elbane. Situazione complicata anche sul versante dei dipendenti che hanno ricevuto le prime lettere di licenziamento.

La mediazione fra le due parti, proprietà e gestione, è stata curata dall'avvocato Moretti ed è sfociata nell'invio da parte del tribunale dell'ufficiale giudiziario arrivato nella struttura lo scorso 25 luglio concedendo una proroga fino al 9 agosto, quando l’esecuzione, in caso di resistenza, sarebbe stata forzata. 

Il primo agosto la i dipendenti hanno lasciato l’albergo che è stato riconsegnato spontaneamente alla Relais srl. 

"Certo è complicato ripartire a questo punto della stagione - racconta Francesco Paladini  - ma l'importante è aver ripreso possesso della struttura. La mia intenzione è aprire subito: alcuni dipendenti, quelli che non hanno trovato un'altra sistemazione, mi hanno dato la disponibilità e vedremo come fare. Ci sono molti ostacoli da superare ma nel giro di pochi giorni, comunque, prenderò una decisione".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È questo il numero dei contagi accertati sull'isola nelle ultime 24 ore in bsse al monitoraggio giornaliero diffuso dalla Regione Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità