Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:46 METEO:PORTOFERRAIO13°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 02 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Amadeus: «Avremo degli applausi finti ma immagineremo che siano del pubblico a casa»

Attualità sabato 23 luglio 2016 ore 11:39

Allarme della Cgil, mancano infermieri e Oss

il comparto Funzione Pubblica della Cgil lancia l'allarme sulla carenza di organico negli ospedali dell'Asl Nord Ovest e programma un volantinaggio



PORTOFERRAIO — "Siamo al collasso, i servizi della Usl AreaVasta Nord Ovest non possono reggere più a lungo". E' l'allarme lanciato dalla Fp-Cgil sullo stato del personale negli ospedali della provincia livornese.

"Il continuo definanziamento del sistema costringe i servizi a operare sotto organico. Il sistema si sta reggendo sulle spalle del personale socio sanitario e tecnico con riposi non fatti, accumulo di migliaia di giornate di ferie non godute, in violazione delle norme che impongono un intervallo minimo fra un turno e l'altro di 11 ore. 

Nelle ex aziende che compongono l'usl Nord Ovest delle province di Massa Carrara, Lucca, Pisa e Livorno nei periodi estivi vi è un aumento medio di accessi del 40% dovuto ai flussi turistici con un doppio effetto, si ingolfano sia i pronto soccorso che le medicine, mentre si accorpano specialistiche per recuperare forza lavoro. 

Il risultato è un caos organizzativo, un pessimo servizio e uno sfruttamento del lavoro non più sostenibile, se fino ad oggi si è tenuto grazie alla volontà dei lavoratori ora non siamo più in grado di garantire questi livelli d’assistenza se non diamo corso a nuove assunzioni". 

Anche la situazione elbana, secondo il sindacato, è deficitaria: mancherebbero infatti 5 infermieri e 5 operatori socio sanitari per avere un organico completo e capace di reggere il flusso di accessi dovuti alla grande presenza di turisti sull'isola.

"Il piano che ha presentato l'Azienda - continua il sindacato - non solo è insufficiente, perché non potenzia i servizi, ma riassorbe solo parzialmente il turn-over che in Sanità non è strozzato dal blocco del pubblico impiego, ma questa opportunità è paradossalmente inesigibile. Perché hanno fatto scadere tutte le graduatorie senza che Estar (l'ente regionale preposto a farle) abbia saputo programmare e fare in tempi utili i nuovi concorsi: risultato è che si potrebbe assumere alcune centinaia di professionisti ma non si sa da dove. 

Per informare della situazione è in programma il prossimo lunedì 25 luglio un volantinaggio in tutti i presidi ospedalieri dell'Asl Nord Ovest.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cultura