Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:27 METEO:PORTOFERRAIO13°18°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 17 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Attualità venerdì 11 febbraio 2022 ore 18:00

Ok ad abbattimenti dei cinghiali in ambito urbano

Foto di repertorio

La Regione ha dato parere favorevole al Comune di Portoferraio. Anche gli altri comuni hanno presentato la richiesta per il contenimento dei cinghiali



PORTOFERRAIO — Nuovo importante passaggio per il contenimento della popolazione dei cinghiali all'isola d'Elba. In attesa del pronunciamento della Regione Toscana sulla richiesta presentata dalla comunità del parco di dichiarare l'isola 'area non vocata al cinghiale', cosa che consentirebbe l'attuazione di azioni più incisive nell'arco dell'intero anno sfruttando varie tipologie di intervento, la stessa Regione, accogliendo la richiesta in materia presentata dal comune di Portoferraio, ha attribuito ad esso il Nui (Numero Unico di Intervento) autorizzando in questo modo gli interventi di contenimento della specie in ambito urbano. 

Lo fa sapere l'amministrazione comunale di Portoferraio con una nota spiegando per la esecuzione di interventi di contenimento  possono essere attivate le squadre della polizia provinciale che possono organizzare più uscite, anche in tempi diversi, fino alla risoluzione della problematicità.

"Abbiamo richiesto alla regione Toscana l'attribuzione del Numero Unico di Intervento – spiega il sindaco Angelo Zini – perchè anche nel nostro comune possano essere effettuati gli interventi di contenimento del cinghiale in ambito urbano risolvendo situazioni che, oltre ed essere causa di danni alle proprietà, possono costituire un pericolo per l'incolumità pubblica. La regione Toscana ci ha comunicato ieri di averci attribuito il Nui. Di conseguenza da ora in poi, a seguito della segnalazione da parte dei cittadini di situazioni particolari, sarà possibile attivare le squadre della polizia provinciale per fare interventi specifici fino alla soluzione del problema". 

"E' un ulteriore elemento che viene messo in campo nel piano di contenimento della popolazione ungulata. Sappiamo che il Nui è stato richiesto anche dagli altri comuni dell'isola. - conclude Zini - E' una cosa molto importante perchè, in questo modo, l'intero territorio elbano potrebbe essere ulteriormente presidiato".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A ricostruire la vicenda è il sindacato di polizia penitenziaria Sappe che torna a chiedere più mezzi e personale in servizio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica