Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:32 METEO:PORTOFERRAIO13°17°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 15 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Senza figli l'Italia è destinata a scomparire, aiutare le coppie prioritario»

Attualità giovedì 28 maggio 2015 ore 08:00

Pinzuti, una vita in Comune

Chi è il segretario generale del Comune al centro dell'indagine della magistratura: tutta la Toscana nel suo curriculum prima di sbarcare all'Elba



PORTOFERRAIO — Sempre con le valige in mano e di casa in qualunque municipio. E' questo il ritratto che si forma nella mente a leggere il curriculum vitae di Michele Pinzuti, attuale segretario generale del Comune di Portoferraio e da qualche tempo al centro delle attenzioni degli inquirenti per una presunta truffa aggravata.

Pisano di nascita e formazione, Pinzuti sotto la torre muove i primi passi di una lunga carriera amministrativa: laureato nell'ateneo del cherubino con una tesi in diritto del lavoro resta nell'università come Istruttore Direttivo fino al luglio 1986 anno in cui consegue il diploma di Segretario Comunale. 

Da quel momento comincia a girare le amministrazioni della provincia: inizialmente presso il Comune di Chitignano (AR) poi passa al Comune di Montecatini Val di Cecina (PI), nel febbraio 1991 consegue la qualifica di Segretario Comunale “Capo” e presta servizio nei Comuni di Chianni, Montecatini Val di Cecina, Lari, Fauglia, Volterra, Castelnuovo Val di Cecina, Bientina, Monteverdi, Crespina e Casale Marittimo.

La sua carriera continua fino ad essere nominato Segretario Generale del Comune di Massarosa (LU) nell' aprile 2004, ma il salto lo fa con il Comune di Savona dal 1 ottobre 2006 che tiene fino a quando non viene nominato Segretario Generale del Comune di Parma nel 2008. Ci resta quattro anni perchè dall'aprile 2012 riveste l’incarico di Segretario e Direttore Generale della Provincia di Imperia, con la direzione dei settori programmazione e controllo, attività strategica.

Il suo riavvicinamento alla Toscana comincia l'anno dopo facendo tappa a Prato per approdare nell'agosto 2014 a Portoferraio al posto di Maria Bisogno. 

Qui ci mette poco più di cinque mesi per prendere in mano letteralmente ogni aspetto organizzativo e amministrativo del Comune: già dirigente dell'area 1 (servizi istituzionali), il 20 febbraio gli vengono consegnate dalla giunta portoferraiese le deleghe per ricoprire ad interim anche il ruolo di dirigente delle altre due macro aree amministrative del Comune.

Una decisione che la Giunta prese a tempo, l'incarico non risultava definitivo, ma non fu nemmeno posta una data di scadenza definita tanto che le deleghe sono rimaste attive fino a pochi giorni fa. Su Pinzuti furono sommate le competenze in materie come: servizi, risorse ed entrate tributarie, bilancio, ragioneria e risorse umane (area 2) e quelle relative ai servizi al territorio (area 3) e quindi demanio, ambiente, patrimonio, edilizia, progettazione e lavori pubblici.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La salma trovata lo scorso 11 Maggio sulla spiaggia di Lacona si trova presso il Centro di Medicina legale di Pisa per tutti gli accertamenti
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità