Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:25 METEO:PORTOFERRAIO20°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 22 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
iPhone 13, recensione video

Attualità martedì 15 giugno 2021 ore 12:00

Panchine rimosse, interviene il sindaco di Rio

La zona con le panchine prima della rimozione
Foto di: Google maps

Le panchine erano davanti all'Ufficio locale marittimo. Sono state tolte per interventi di riqualificazione. Corsini chiederà che siano ripristinate



RIO — "In questi giorni a Rio Marina non si parla d’altro che delle panchine rimosse davanti all’ufficio locale marittimo (beato chi non ha altro per la testa…), e dei poveri pensionati frequentatori dei sedili, che saranno privati di un luogo di ritrovo tradizionale, da sempre sentito come “loro”".

Si apre così una nota a firma del sindaco di Rio, Marco Corsini, sul caso delle panchine tolte davanti alla sede dell'Ufficio locale marittimo nella zona portuale di Rio Marina.

"Il crescente sdegno popolare - prosegue Corsini - mi ha spinto ad approfondire il tema, ben sapendo che – prima o poi, per questo o per quel motivo – la colpa verrà addossata all’Amministrazione comunale. Dunque, la rimozione delle vecchie panchine fa parte dei lavori di riqualificazione dell’area portuale, intrapresi, finalmente dopo lunga e criticata attesa, dall’Autorità Portuale e rispetto ai quali il Comune è estraneo. Ma il dilemma è: la rimozione è temporanea o definitiva?"

Il sindaco di Rio spiega che la rimozione "sembrerebbe che sia definitiva, a causa della richiesta della locale Capitaneria che non le vorrebbe più per motivi di sicurezza e – mi si dice – di decoro. Devo ammettere che l’una e l’altra motivazione, al Sindaco non note né mai comunicate, fanno alquanto sorridere".

"Le panchine - prosegue Corsini - sono/erano collocate lì da tempo immemorabile, senza che nessuna sicurezza sia mai stata messa in pericolo o in discussione, e faccio fatica a pensare che poche persone anziane lì sedute costituiscano un pericolo per la sicurezza di un’area che non è militare (altrimenti sarebbe interdetta), ma è più semplicemente portuale. Quanto al decoro, che sarebbe compromesso dal saltuario bivacco fatto sulle panchine, fa altrettanto sorridere che un ente che ha poteri sanzionatori e repressivi, ed anche coercitivi, chieda di porre rimedio in questo modo. Il bivacco si combatte punendo il bivacco, visto che lo può fare lo può fare, non eliminando le panchine".

"Detto questo, - aggiunge Corsini - come doveroso interprete e portavoce del sentimento popolare chiederò all’Autorità Portuale un ripensamento di questa scelta progettuale, non per altro, ma perché le decisioni prese nell’interesse pubblico devono essere ragionevoli e – quando possibile – rispettose del comune sentire. E se non dovessimo ricevere ascolto, vedremo come rimediare, rammentando però che nei riqualificati giardini di Rio Marina vi sono comunque tanti posti di accoglienza, di ritrovo e di riposo. E molte panchine, e nuove, l’Amministrazione ne ha messe dappertutto".

"Ma comunque, sdrammatizziamo: le panchine restano panchine, non sono una questione di vita o di morte", conclude Corsini.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Contagi raddoppiati nell'ultima settimana. Il punto dell'Asl anche sui tamponi effettuati e sulle vaccinazioni contro il Coronavirus
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità