comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 23°27° 
Domani 25°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 12 agosto 2020
corriere tv
Dj morta, l'entomologo: «Gli insetti ci possono dare un tempo vicino a quello della morte»

Attualità domenica 26 gennaio 2020 ore 17:44

Medaglia d'onore al padre di Vasco Rossi

Giovanni Carlo Sisto Rossi

La consegna della Medaglia d'Onore alla memoria per il padre di Vasco "Carlino" Rossi che fu catturato all'Elba e portato come prigioniero in Germania



MODENA — E' ufficiale, si svolgerà domani la consegna della Medaglia d'onore alla memoria del padre di Vasco Rossi, Giovanni Carlo Rossi che si oppose al nazifascimo e che fu catturato dai tedeschi all'isola d'Elba ed in seguito fu condotto nei campi di prigionia in Germania, una storia che lo stesso cantautore aveva raccontato sui social (vedi gli articoli correlati).

A confermarlo è Elisa Bonacini, presidente associazione Un ricordo per la pace di Aprilia, che si è occupata della vicenda e che aveva fatto un appello a Vasco Rossi.

"Domani 27 Gennaio Giornata della Memoria presso la Prefettura di Modena la mamma di Vasco, signora Novella Corsi ritirerà la medaglia d’Onore per Giovanni Carlo Rossi, il suo 'Carlino'. - scrive in una nota Elisa Bonacini - Con la mia associazione 'Un ricordo per la pace' sarò a Latina, su invito del Prefetto dottoressa Maria Rosa Trio. Tra le onorificenze saranno consegnate alle famiglie due medaglie d'Onore alla memoria di due cittadini apriliani internati militari nei lager nazisti, pratiche curate dalla nostra associazione". 

"Sono felice di aver contribuito a rendere onore anche al papà di Vasco, uno dei 650.000 Imi - prosegue Bonacini - che pagarono sulla propria pelle il no al nazifascismo. Ringrazio la famiglia Rossi e Tania Sachs, collaboratrice storica di Vasco con cui mi sono rapportata in questi mesi, per la fiducia nei nostri confronti e nell’averci concesso di portare avanti la pratica, come facciamo da tanti anni gratuitamente per gli Imi, i cui familiari ci contattano da tutta Italia. Un ringraziamento va doveroso al Comune di Zocca ed al Sindaco Gianfranco Tanari per averci contattato e resi subito disponibili a fornire la documentazione militare nonché a fare da tramite con mamma Novella, che ha firmato la modulistica".

"In particolare ringrazio Vasco, - prosegue Bonacini - che con la risposta al nostro appello ha davvero 'acceso i riflettori' su questa dolorosa vicenda storica che per tanti anni nel dopoguerra era stata quasi occultata. Decine le segnalazioni dai familiari di Imi che hanno fatto partire le domande per l’onorificenza dopo la lettera pubblica a Vasco e ci ringraziano per la nostra attività di memoria, manifestando affetto con parole che arrivano dritte dritte al cuore. Tante storie con un minimo denominatore comune: la sofferenza a causa di una guerra davvero assurda e di una criminale follia. Tante storie differenti di umanità e dolore, ma anche tanta speranza, speranza di un futuro di pace. Voglio ringraziare in questa occasione tutte le associazioni nazionali che si impegnano per il trasferimento della memoria della deportazione quali Anei ed in particolare l’Anrp di cui mi onoro essere socia e collaboratrice. Il loro grande lavoro di ricerca e divulgazione storica è un importante riferimento nell’attività della mia associazione".

"Al Prefetto di Modena Pierluigi Faloni con cui mi sono rapportata in concomitanza delle cerimonie della Giornata della Memoria a Latina (ove è stato Prefetto dal 2015 al 2017) - prosegue Bonacini - rivolgo un cordiale saluto e le più fervide felicitazioni per il prestigioso nuovo incarico a Modena. Felice che sia proprio Sua Eccellenza che ben conosce Aprilia, ove ha sede la mia associazione, a consegnare la Medaglia d’Onore per il papà di Vasco. Seppur solo virtualmente sarò lì anche io ad abbracciare mamma Novella e la sua grande emozione". 

"E voglio rivolgere a Vasco un nuovo appello: 'Vasco, dedicalo ora un pezzo agli IMI! 650.000 famiglie di questi soldati sfortunati 'fratelli in tanta cattività' se lo aspettano con tutto il cuore. Dai Vasco, non dire no. Ciao da Elisa”, conclude la presidente dell'associazione Un ricordo per la pace.



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca