QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 15°17° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 22 marzo 2019

Politica sabato 02 febbraio 2019 ore 14:13

Meloni: "Servono persone nuove per Portoferraio"

Simone Meloni

Simone Meloni, governatore della Misericordia, lancia una proposta per le nuove elezioni comunali di Portoferraio e invita ad un ricambio



PORTOFERRAIO — C'è fermento a Portoferraio in vista delle elezioni amministrative che nella prossima primavera vedranno i cittadini al voto per eleggere il nuovo sindaco e la nuova amministrazione comunale.

Nel frattempo, ieri, venerdì 1 Febbraio, con un post sul suo profilo Facebook Simone Meloni, attuale governatore della Misericordia di Portoferraio, ha lanciato alcune proposte e sottolineato come la città di Portoferraio abbia bisogno di persone nuove per risolvere i problemi non risolti dalle precedenti amministrazioni ma ha anche individuato alcuni temi chiave su cui una nuova amministrazione dovrebbe puntare.

"Si sta aprendo una nuova campagna elettorale per le comunali. In molti comuni italiani, tra cui tre elbani ed anche a Portoferraio. In questi mesi sto parlando con molta gente - ha scritto Simone Meloni - e sono tante le istanze che vengono dai cittadini, si sente tanta voglia di partecipazione ma anche tanta delusione. La delusione di una politica sempre più chiusa dentro se stessa e la presenza costante delle stesse proposte programmatiche fatte dalle stesse persone che dagli anni '70 ad oggi sono sempre stati attori principali delle varie amministrazioni che si sono succedute ed il risultato, purtroppo, è quello attuale". 

"Tutti i programmi che si vanno delineando, per sentito dire, hanno come filo conduttore il ritorno alla vocazione turistica di Portoferraio, la centralità di Portoferraio nella politica comprensoriale, la valorizzazione della cultura e dell'ambiente. Come dire che non siano bei propositi?"

"Ciò che però si sente chiedere è: 'chi sono gli interpreti di tale cambiamento?' Credo, in assoluta sincerità, - ha sottolineato Meloni - che la nostra città abbia le risorse per poter rinascere senza necessariamente andare a cercare 'colonizzatori' fuori Elba o vecchie glorie del passato. Chi ha amministrato questa città negli ultimi quaranta anni difficilmente può proporsi per presentare il progetto di rilancio per Portoferraio. Chi ha già partecipato può essere il presentatore delle nuove istanze?"

"I problemi di oggi - ha spiegato Meloni - sono i problemi di un decennio fa, la struttura amministrativa dell'ente è stata, di fatto, mortificata da chi ha amministrato negli anni senza dare la giusta soddisfazione a chi, tra mille difficoltà, lavora in una struttura difficile, la decadenza culturale di Portoferraio, non è forse frutto delle scelte fatte (e non mi riferisco ad una amministrazione in particolare ma ad un silente sonno che ha avvolto la città da decenni)?
Si è provato a cambiare il traffico del centro storico portoferraiese senza mai affrontare, ad esempio, il degrado delle periferie, non si sono cercate aree di parcheggio esterne per poter studiare poi una viabilità diversa, anche pedonale, ma con una visione olistica della città".

"Il piano del porto è rimasto, - ha aggiunto Meoloni - sfortunatamente, lettera morta così come il regolamento urbanistico appena scaduto non ha cambiato il volto della città.  Ho avuto modo di incontrare tanti professionisti ed operatori commerciali, tutti lamentano uno stato di abbandono, progetti presentati e quasi mai presi in considerazione, proposte lanciate e cadute inesorabilmente nel vuoto". 

"Insomma Portoferraio può rinascere, - ha proseguito Melon i- senza ricette complicate ma con persone nuove, chi ha già dato alla politica, si metta a disposizione ma non abbia la pretesa di stare in prima linea a dettare le regole, abbia l'umiltà di dedicarsi disinteressatamente alla vita della città senza però cercare di esserne protagonista per l'ennesima volta. Se rinascita deve essere si punti sul nuovo che non è sinonimo di incapace!"

"Per una nuova scommessa è necessario ripartire da nuove persone che abbiano la voglia di mettersi in gioco e di portare avanti progetti importanti per Portoferraio, - ha concluso Meloni - guardiamo ad una città dei prossimi venti anni, capace di confrontarsi con i cittadini, con le categorie, con le associazioni, non fermiamoci e non abbiamo paura, la capacità, la voglia e le potenzialità ci sono, mettiamole tutti a disposizione per una nuova rinascita!"



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Cronaca

Attualità