QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 11°14° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 28 febbraio 2020

Attualità venerdì 26 settembre 2014 ore 12:15

Medicina interna: il convegno sulle aritmie

Tra gli ospiti a Portoferraio anche Gianfranco Gensini e Franco Pesciatini



PORTOFERRAIO — Si svolgerà sabato 27 settembre all’Hotel Airone di Portoferraio (Località San Giovanni), il convegno dal titolo “Aritmie maggiori e minori in Medicina Interna” che affronterà, tra gli altri, il delicato tema della morte improvvisa nei giovani.

Nella prima parte della mattinata si parlerà del problema della morte improvvisa nei giovani, e sarà dato risalto ad un progetto per cui Graziella Conca, medico di medicina generale di Porto Azzurro si è fatta promotrice, con l'apporto di Franco Pesciatini, cardiologo di Desenzano originario di Porto Azzurro, che ha fatto di questo grave problema il suo cavallo di battaglia.

Successivamente si parlerà invece di fibrillazione atriale, un'aritmia "minore" per così dire, ma estremamente frequente con l'aumentare dell'età, e soprattutto temibile in quanto importante fattore di rischio dell'ictus cerebrale. Anche per questo aspetto si farà riferimento alle terapie più innovative, particolarmente mirate alla prevenzione dell'ictus cerebrale. Si parlerà specificamente anche di alcuni aspetti fondamentale del trattamento dell'ictus. Sarà affrontato inoltre di un'altra complicazione frequente delle aritmie nell'anziano, spesso lasciato in disparte, ovvero delle cadute.

Interverrà poi Gianfranco Gensini, Direttore della UO di Clinica Medica e Cardiologia dell’Università di Firenze, con una lettura sulla continuità assistenziale e la centralità del paziente fra Università, Ospedale, Medicina Territoriale, a sottolineare l'importanza dell'alleanza fra tutti gli anelli della catena assistenziale nell'interesse del cittadino-utente.

Hanno già dato la loro adesione inoltre, grossi nomi dalle università di Firenze, Pisa, Siena, nonché dai maggiori ospedali toscani. Continua in pratica il nostro impegno per coinvolgere i medici e gli operatori sanitari elbani in iniziative scientifiche di spessore.

L’incontro che si rivolge a tutti i medici elbani è stato reso possibile anche grazie ai contributi devoluti daFondazione Isola d’Elba, Confcommercio Elba e Soroptimist International Elba.

Fonte Ufficio Stampa USL 6 Livorno



Tag

Coronavirus, Severgnini: «Io invitato in Rai, non mi hanno fatto entrare perché sono di Crema»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità