Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:30 METEO:PORTOFERRAIO14°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il cancelliere tedesco Scholz compie gli anni: i leader del G7 gli cantano «Happy Birthday»

Attualità giovedì 14 dicembre 2017 ore 10:04

"Tre Api", il riconoscimento a Enza Viceconte

Il riconoscimento consegnato a Enza Viceconte

La nota acquarellista internazionale ha riceuto il premio tra autografi, applausi e volti increduli. L'iniziativa dell'istituto Giusti



MARINA DI CAMPO — Si parla spesso in ambito scolastico di calo dell’attenzione, disinteresse, scarsa motivazione, difficoltà nel conquistare l’attenzione dei ragazzi per condurli verso nuovi saperi, conoscenze, interessi e mondi. Di fronte alla bellezza, l’acclarata bellezza, quella che chiunque, dal ciabattino al laureato, dal bambino all’anziano, riconosce come verità socratiche innate, il discorso cambia, e le parole, insieme agli aggettivi, fortunatamente non servono: gli acquerelli di Enza Viceconte, l’artista lucana, elbana d’adozione, conosciuta in Stati Uniti, Cina, Emirati Arabi e forse ancora troppo poco in Italia, non reggono il confronto con il linguaggio ma sfuggono, stagliandosi nell’oltre dimensione, quella dell’arte universale, chiara, luminosa, eterna; martedì pomeriggio, i ragazzi dei tre plessi dell’Istituto Giusti di Marina di Campo, con i professori e i dirigenti, hanno colto e realizzato pian piano, con meraviglia e incredulità, con occhi sgranati e spontanei applausi, le forme e i colori espressi dalla mano, la mente e il cuore di Enza Viceconte sulle tele dei suoi acquerelli.

- “Prof ma sono foto dell’Elba?”

- “No ragazzi, sono acquerelli”.

- “Ma non è possibile”.

- “Certo che è possibile, sono opere di Enza Viceconte”.

L’artista, accolta come una star, tra foto e autografi, quest’ultimi richiesti perfino da genitori lontani di docenti in trasferta sull’isola, ha ricevuto la seconda civetta di Minerva, simbolo del premio “Tre Api”, dalle mani di Margherita Signori, Anna Cesarano, Masha Velasco, Giulia Muti e Caterina Pirau della I A di Marina di Campo; durante l’incontro, Enza Viceconte ha proiettato su due schermi allestiti per l’occasione un centinaio dei suoi acquerelli, soffermandosi su tecniche, aneddoti, ricordi, sensazioni, scelte ed emozioni; tante le domande e le curiosità poste dai ragazzi e dai professori all’artista che hanno svelato curiosità e retroscena della sua carriera, come il viaggio negli Emirati Arabi, dove la regina del Bahrein ha acquistato uno dei suoi acquerelli, “L’emozione più grande finora”, ha commentato la Viceconte, oppure quando ha deciso di rinunciare, non appena ventenne, alla cattedra di incisione presso l’Accademia delle Belle Arti di Firenze per seguire suo marito e vivere all’Elba, il cui mare ha ispirato e consacrato l’arte e la passione dei suoi stupefacenti acquerelli. Prossimo appuntamento con il premio “Tre Api”, sempre a Marina di Campo, presso l’Istituto “G. Giusti” insieme all’attore di teatro, doppiatore e cantante, Marco Manca, giovedì 21 dicembre alle ore 14 e 30.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È accaduto nel pomeriggio di oggi. Il fumo era visibile verso sud di Punta Calamita. Operazioni di soccorso della Guardia Costiera
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità