Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:14 METEO:PORTOFERRAIO20°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 17 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Napoli, Giuliano Sangiorgi riceve la chitarra di Pino Daniele dal figlio e si commuove

Attualità venerdì 01 dicembre 2017 ore 09:00

​Alla storica Gloria Peria il premio “Tre Api”

Il premio consegnato a Gloria Peria

Il riconoscimento dell’Istituto Giusti alla responsabile della Gestione Associata degli Archivi Storici elbani. La cerimonia



MARINA DI CAMPO — Si è svolto nel migliore dei modi e oltre le aspettative il primo incontro del premio “Tre Api” indetto dall’Istituto Giusti: l’auditorium, martedì scorso, ha visto infatti la presenza e la partecipazione attiva di tutti gli studenti dei tre plessi scolastici di Campo, Marciana e Marciana Marina, in un pomeriggio all’insegna “dell’amicizia e della conoscenza”, “della creatività e della cultura”.

A ricevere la civetta di Minerva con le tre api, realizzata dall’artista Luca Polesi e consegnata dall’alunno di IB, Giacomo Peria, è stata la dottoressa Gloria Peria, scrittrice, direttrice scientifica della Gestione associata degli archivi di tutti i Comuni elbani e membro del Centro Studi Napoleonici.

l’Istituto Giusti ha voluto riconoscere a Gloria Peria il profondo impegno per l’effettiva preservazione e catalogazione degli antichi documenti custoditi negli archivi elbani, divenuti oggi vitali testimoni della memoria storica dell’isola. Un lavoro di riordino cominciato nel lontano 1979, di cui la preside Lorella Di Biagio, nel suo intervento, ne ha ricordato l’inizio e sottolineato il forte impegno e la grande utilità per studenti e intellettuali.

Dopo la lezione-conferenza, gli alunni hanno letteralmente tempestato di domande la dottoressa Peria, incuriositi dal lavoro svolto dalla ricercatrice e dai racconti di pirati e ammiragli del ‘500 incisi nei manoscritti.

"Quella di oggi – commenta Gloria Peria - è stata un’esperienza estremamente stimolante per me perché supera il desiderio che ognuno ha di essere gratificato per l’opera che svolge ma rappresenta forse il senso principale per cui mi dedico da oltre dieci anni al mio lavoro: comunicare ai giovani il motivo per cui si deve conservare e rispettare la memoria. La memoria nascosta nei nostri archivi, la memoria da usare come potente strumento per capire il presente. Ringrazio quindi di cuore la Preside, la Vice Preside, il personale docente e non dell’Istituto Comprensivo Giuseppe Giusti e in particolare il professor Michele Intorcia che con passione e competenza pensa alla scuola anche come apertura al mondo attraverso l’apertura di un mondo."


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna di 50 anni è stata denunciata dai carabinieri con l'accusa di furto. Ecco cosa è accaduto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Attualità