Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:52 METEO:PORTOFERRAIO14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 14 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità martedì 31 ottobre 2017 ore 12:16

Raccolta differenziata, chiesto uno sprint in più

Manca davvero poco a superare la percentuale di raccolta differenziata prevista dalla normativa. L'assessora all'Ambiente lancia un appello



MARCIANA MARINA — In base ai dati rilevati dall’Arpat riguardo ai rifiuti differenziati, la quantità media prodotta nei comuni livornesi si aggira sui 325,53 kg pro capite anno; il comune con la quantità di rifiuti, raccolti in modo differenziato, più bassa è Porto Azzurro, con 127,91 kg pro capite anno. 

Nessun comune livornese nel 2015 superava il 65 per cento di raccolta differenziata certificata. All'Elba i poli opposti, con un minimo di 18,52 per cento di Porto Azzurro ad un massimo di 64,18 per cento di Marciana Marina (per conoscere tutte le percentuali leggi l'articolo consigliato).

Per mantenere questo primato, l'assessora all'Ambiente e vicesindaca Donatella Martorella ha lanciato un appello alla cittadinanza per continuare a mantenere e, perché no superare, quota 65 per centro.

“La gestione dei rifiuti in un paese che vede nell’industria turistica la sua principale fonte economica - dichiara la vicesindaco di Marciana Marina con delega all’Ambiente, Donatella Martorella - è un problema reale da affrontare con la collaborazione dei cittadini. I rifiuti e la differenziata sono questioni delicate che riguardano tutti, ma ancor più le isole minori, dove durante la stagione turistica le presenze e quindi la produzione dei rifiuti cresce in maniera esponenziale".

L'obiettivo sarebbe quello di curare al meglio la differenziata anche durante la stagione turistica, quando le presenze sull'isola aumentano sensibilmente.

“Non è più possibile pensare allo sviluppo, se non ecocompatibile. – ha aggiunto - Raccogliere e separare correttamente i rifiuti, permetterà al Comune di garantire un ambiente più sano ai residenti e ai turisti. Inoltre, otterremmo introiti e risparmi significativi che avrebbero ricadute positive, da un punto di vista economico e della qualità della vita, anche sulla popolazione. Da parte nostra cercheremo di raggiungere l'obiettivo di legge del 65% sulla raccolta differenziata puntando anche sulla qualità e sulle politiche di prevenzione, attraverso una campagna pubblicitaria mirata, ma soprattutto chiedendo la collaborazione di tutti per porre maggiore attenzione nel separare i rifiuti inserendoli nei contenitori dedicati ai diversi materiali”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il traffico di sostanze stupefacenti è stato individuato dai carabinieri grazie all'intercettazione di un pacco postale contenente marijuana
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

CORONAVIRUS

Cultura

Cultura