QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 25°25° 
Domani 25°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 21 agosto 2019

Attualità martedì 29 agosto 2017 ore 17:25

Differenziata,un sito per conoscere le percentuali

La home page del nuovo sito

La nuova iniziativa di ESA contiene i dati comune per comune aggiornati a luglio 2017. Ancora lontana la soglia del 65%. Il caso Porto Azzurro



PORTOFERRAIO — Si chiama www.raccoltadifferenziataisoladelba.it , ed è il nuovo sito internet con cui ESA, il gestore del ciclo dei rifiuti per sette degli otto comuni elbani, sta cercando di incentivare le buone pratiche informative necessarie per permettere alla popolazione di effettuare correttamente lo smaltimento dei rifiuti.

Il sito, on line da qualche settimana, dà la possibilità di informarsi in maniera esauriente su tutto quello che c'è da sapere a proposito di raccolta differenziata: dal ritiro dei kit per la raccolta domestica, agli orari ed alle ubicazioni dei centri di raccolta per i rifiuti ingombranti, ai numeri verdi da chiamare per le informazioni di servizio.

Ma, oltre all'innegabile utilità delle indicazioni, all'interno del portale si ha la possibilità, comune per comune, di verificare nel dettaglio le percentuali di raccolta differenziata raggiunte, aggiornate (almeno per il momento) a Luglio 2017. E i risultati, nonostante innegabili ed importantissimi passi in avanti fatti da alcuni comuni,sono ancora sotto la fatidica soglia del 65%, quella che permette di accedere ad una tassazione più agevolata dei conferimenti.

Il comune attualmente più vicino alla percentuale/obiettivo è Marciana, non a caso quello che per primo ha messo in atto la raccolta differenziata porta a porta. 63,62% è la percentuale attualmente raggiunta al comune del sindaco Anna Bulgaresi. Marciana Marina in seconda posizione in questa ipotetica competizione con il suo 59,30%, seguita però a brevissima distanza da Capoliveri, che con il suo 58,36% è il comune che nell'ultimo periodo ha fatto il salto di qualità più importante, grazie manco a dirlo alla introduzione del porta a porta.

Gli altri comuni sono ancora tutti sotto il 50% di differenziazione dei rifiuti. Portoferraio, che sta per cominciare (il prossimo 11 settembre) la raccolta porta a porta nelle periferie, parte comunque  da un  buon 46,06%, con Rio Marina poco distante al 43,88%. Meno bene Rio Elba con il suo 34,24%, peggio ancora Campo Elba con il 31,05% di differenziazione.

Non pervenute, invece , le percentuali di Porto Azzurro, che ad oggi è l'unico comune a non avvalersi di ESA per il servizio rifiuti. Nei dati riportati sul sito www.raccoltadifferenziataisoladelba.it nella sua pagina ci sono, per il momento , solo i dati relativi al centro di raccolta comunale. L'ultimo dato attendibile arriva dalla certificazione della Regione Toscana delle percentuali di raccolta differenziata dell'anno 2015, che vedeva il comune longonese fermo al 18,52%. Abbiamo chiesto agli uffici comunali i dati aggiornati, e li renderemo noti non appena saranno disponibili.

Per la cronaca, la media della percentuale di raccolta differenziata dei sette comuni elbani gestiti da ESA è attualmente del 48,07. Al di là di quelle che saranno le indicazioni e gli indirizzi futuri di Porto Azzurro, è evidente che tutti, indistinamente, devono ancora fare di più.

Fabio Cecchi
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca