Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:36 METEO:PORTOFERRAIO23°27°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 05 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo 2020, Stano oro nella 20 km di marcia: relax in palestra prima del via

Politica venerdì 18 marzo 2016 ore 16:13

L'opposizione contro il piano portuale

Il circolo PD di Marciana Marina contesta la scelta della maggioranza di insistere con il piano di regolazione del porto approvato ieri



MARCIANA MARINA — Nel consiglio comunale di ieri l'amministrazione di Marciana Marina ha portato all'approvazione il piano del porto, elencando in consiglio le controdeduzioni alle osservazioni, arrivate da privati cittadini, associazioni, pescatori, partiti politici, Legambiente e Regione Toscana.

"Di tutte queste osservazioni - contesta il circolo PD locale - ne sono state recepite solo una piccolissima parte, alcune importanti sono state recepite solo parzialmente, il progetto originario quindi non subisce nessuna sostanziale modifica.

Questo vuol dire che due assemblee pubbliche, le osservazioni arrivate dal paese attraverso i commercianti, i pescatori, gli operatori economici, cioè da una buona sostanziale parte del paese, sono state cestinate, non contano, non conta la voce dei cittadini.

La maggioranza tutta, solo Carlo Magrone assente, in maniera compatta è andata avanti senza prendere in considerazione niente di tutto quello che arrivava dalle osservazioni, niente delle cose più importanti. Se questo progetto andrà davvero avanti (una speranza ancora c'è perché questo non accada), si renderanno responsabili di aver cambiato il volto del paese, responsabili di aver vincolato lo sviluppo di un paese ad un progetto privo di un ritorno economico certo e di averlo fatto senza una condivisione coi propri concittadini.

Questo è il punto dolente di questa amministrazione si va avanti senza ascoltare nessuno, lo si è fatto con il porto, lo si è fatto con il progetto della piscina diventata un onere insostenibile per chi la gestisce e per il paese, lo si è fatto con la chiusura della palestra della scuola e con il piano del traffico, di cui peraltro i commercianti e gli abitanti del lungomare chiedono informazioni perché ad oggi non se ne sa più niente, speriamo solo sia risparmiata da questa sorte la Torre, per la quale è stato previsto un sistema di restauro che include un intonacatura totale, se anche questo dovesse avvenire il disastro paese sarebbe completo".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lo Stelio Montimoli di Toremar è partito dal porto di Piombino con a bordo i camion per rifornire i distributori dell'isola d'Elba
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità