Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:43 METEO:PORTOFERRAIO16°17°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il figlio di Perisic consola Neymar in lacrime, la stretta di mano poi il commovente abbraccio

Cultura domenica 22 maggio 2022 ore 06:30

Il maestro D'Andrea al Premio La Tore

Lorenzo D'Andrea

La mostra sarà inaugurata all'Arthotel la sera del Premio e sarà dedicata al professor Eugenio Bononi, recentemente scomparso



MARCIANA MARINA — Il maestro Lorenzo D'Andrea all'Arthotel Gabbiano Azzurro Due di Marciana Marina allestirà una mostra dedicata agli ‘Angeli’ con una quindicina di opere a tema e in memoria dell’amico e compagno di studi all’Accademia di Belle Arti di Carrara fin dalla giovinezza, il professor Eugenio Bononi, da poco scomparso. 

In occasione della serata del Premio La Tore, sabato 23 luglio dalle 19, sarà possibile visitare la mostra che sarà appunto inaugurata quel giorno in presenza del vincitore del Premio Tore 2022, Massimo Gramellini, torinese di sangue romagnolo, è un giornalista, scrittore e conduttore televisivo. 

Scrive ogni giorno “Il Caffè” in fondo alla prima pagina del Corriere della Sera, cura la posta sentimentale su 7 e conduce “Le Parole” il sabato sera su Raitre. In passato ha lavorato a La Stampa, di cui è stato vicedirettore per oltre dieci anni, mentre in televisione è cresciuto alla scuola di Fabio Fazio, come ospite fisso di “Che tempo che fa”. Ha scritto diversi saggi e romanzi, tra i quali (per Longanesi) “L’ultima riga delle favole” e “Fai bei sogni”, che in Italia ha venduto oltre un milione di copie. Una personalità di eccellenza e di ingegno, come recita il motto del nostro premio, che ben si unisce all’estro del maestro D’Andrea. Promuovono il premio Franco e Lucia Semeraro con l’Hotel Gabbiano Azzurro e il Caffè letterario & libreria Il gabbiano azzurro, con la partecipazione del dott. Marcello Bruschetti di Evo Enoglam che omaggerà il vincitore. Non mancherà la Proloco marinese e l’Acqua dell’Elba che grazie all’amicizia e alla sensibilità di Fabio Murzi non farà mancare il suo appoggio, acquistando il quadro premio per Gramellini. 

Lorenzo D’Andrea nasce a Lucca nel 1943. Frequenta il Liceo Artistico di Carrara e, dopo il diploma, organizza la prima mostra personale. Frequenta la Facoltà di architettura al Politecnico di Milano. Istrionico e ricco di contenuti, D’Andrea vanta una produzione artistica decennale. Supportata da una tecnica magistrale, la sua arte indaga con la stessa intensità, la contemporaneità cui appartiene e gli eterni dilemmi umani. 

Ecco alcune tappe della sua prolifica carriera: 1965 realizza opere in ceramica, scultura e dipinti per la chiesa di Sesto San Giovanni. 1966/71 mostre personali a Lucca, Carrara, Firenze, Viareggio, Ravenna e collettive all’estero. 1973 espone 80 opere alla Nuova Sagittario di Milano. 1980/1984 segnalato sul catalogo nazionale Bolaffi n°16. Mostre personali a Pisa, Modena e all’Expo di Bari. 1985/1988 espone all’Olimpia Expo di Londra e altri progetti a livello nazionale e internazionale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle prossime ore sono previste piogge e forti temporali. La Protezione civile regionale ha emesso un codice giallo per i rischi del maltempo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità