comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:24 METEO:PORTOFERRAIO13°16°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 28 novembre 2020
corriere tv
Guerra civile a Parigi, manifestanti danno fuoco alla Banque de France

Cronaca venerdì 02 dicembre 2016 ore 16:54

Ecomostro, salta il consiglio ma sarà scontro

La maggioranza ottiene un rinvio per avere maggiore tutela legale in vista dello scontro con l'impresa Giusti, stralciate le osservazioni del privato



MARCIANA — La quiete prima della tempesta. Potrebbe sintetizzarsi così quanto accaduto ieri nel municipio di Marciana dove era in programma il consiglio comunale che doveva, fra le altre cose, approvare le scheda urbanistica relativa all'ecomostro di Procchio.

Una seduta di consiglio che non si è tenuta, andata deserta per volere della stessa maggioranza, e che quando si terrà, il prossimo 7 dicembre, non vedrà all'ordine del giorno la previsione urbanistica circa l'ex Centro servizi ora ridotto a cumulo di macerie.

La ragione di questa nuova battuta d'arresto sulla vicenda che determinerà il futuro della frazione marcianese è la richiesta da parte di alcuni consiglieri di maggioranza di un nuovo parere legale prima di dare il via a quella che si delinea come un'altra, impegnativa, battaglia giudiziaria con l'impresa Giusti di Pistoia, tutt'ora titolare della concessione per la costruzione del complesso di appartamenti ed uffici finita a suo tempo al centro della vicenda giudiziaria di Elbopoli. 

Nella commissione urbanistica che ha preceduto il consiglio, e nella riunione preconsiliare allargata, sono state infatti esaminate e rigettate le osservazioni che il privato aveva inviato per incidere sulle scelte dell'amministrazione, scelte che si delineano a questo punto come una linea dura che porterà con tutta probabilità a una nuova impugnazione davanti al giudice amministrativo.

Lo stesso destino che era incorso all'ordinanza, ormai scaduta, che la sindaca Bulgaresi aveva emesso prima dell'estate per intimare lo sgombero e lo smaltimento dei rifiuti speciali depositati a Procchio, la messa in sicurezza, la bonifica e il ripristino dell’area dell’ex centro servizi. Una presa di posizione che la GiustiMarcello srl aveva portato davanti al Tar e che è in attesa di giudizio.

"E' una decisione che i miei consiglieri hanno preso anche per tutelare me - commenta la sindaca Bulgaresi - ma questo non cambia la nostra idea: c'è la necessità di mettere un punto a questa storia e mettere l'area a disposizione del Genio civile per attuare il secondo lotto di lavori di messa in sicurezza idraulica".

Se infatti il primo lotto che riguarda la parte terminale del fosso Vallegrande termineranno in primavera, il vero punto focale riguarda l'area del centro servizi. Qui insistono le macerie dopo la demolizione avvenuta nel 2013: "Anche la Scia è in scadenza - spiega Bulgaresi - e quelli diventano rifiuti non più utilizzabili per attività di cantiere".

Un ulteriore colpo all'impresa Giusti che prevedeva un riutilizzo del materiale. "Abbiamo la necessità di fare un punto sulla situazione - continua la sindaca - abbiamo preso contatti con la Regione e attraverso il Ministero dell'Ambiente  c'è la possibilità di richiedere un contributo per la rimozione delle opere realizzate in aree a rischio idraulico".

La battaglia legale potrebbe investire un'altra area vitale per Procchio: fra le comunicazioni che l'impresa ha inviato all'amministrazione comunale al momento dell'impugnazione c'è anche l'indicazione che lo spazio attualmente adibito a parcheggio a pagamento, e sul quale si svolge il mercato settimanale, è di proprietà della stessa impresa Giusti che potrebbe cercare di rientrarne in possesso.

Il passaggio del parcheggio dal privato al pubblico è infatti inserito nella scheda urbanistica come condizione accessoria alla realizzazione del nuovo centro servizi: "Certo è tornato in ballo anche questo - commenta la sindaca - ma anche su questo aspetto stiamo chiedendo un parere legale".

La vicenda dovrebbe comunque approdare in consiglio comunale entro la fine dell'anno.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Politica

Attualità

Sport